/ Eventi

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | 14 aprile 2019, 19:00

“Le bikini invisible”, una mostra al MAMAC

Da metà maggio fino a novembre, una mostra di Lina Hentgen e Gaëlle Hippolyte. Un colpo d’occhio sulla Riviera, sui corpi languidi e sui suoi stereotipi

Hippolyte Hentgen, B-R-E-E-K, 2018 Assemblage de tissus cousus et imprimés 250 x 238 cm © A. Mole Courtesy Semiose, Paris.

Hippolyte Hentgen, B-R-E-E-K, 2018 Assemblage de tissus cousus et imprimés 250 x 238 cm © A. Mole Courtesy Semiose, Paris.

Dal 17 maggio al 10 Novembre 2019, la Galerie Contemporaine del Musée d’Art Moderne et d’Art Contemporain (Mamac) ospiterà la mostra “Le bikini invisible” di Lina Hentgen e Gaëlle Hippolyte.

Una mostra caratterizzata da grandi dipinti, film, sculture e impianti. “Il bikini invisibile”: il titolo sembra l'inizio di un'indagine che conduce sulle tracce di un bikini perso in luoghi esotici. Oppure l’effetto di un’aggressione aggressione sessuale in una località balneare o ancora del super potere accordato ad un accessorio alla moda.

Il bikini invisibile realizzato al MAMAC consente, naturalmente, un colpo d’occhio sulla Riviera, sui corpi languidi e sui suoi stereotipi.

E’ il preludio a una finzione che il visitatore è libero di costruire, oltre che un aggiornamento educato, sfacciato, sfrenatamente pop e volutamente malizioso delle opere delle grandi figure che scandiscono le collezioni del MAMAC.

Il Musée d’Art Moderne et d’Art Contemporain (Mamac) ai trova in Place Yves Klein a Nizza.

Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium