/ Business

Che tempo fa

Cerca nel web

Business | 04 maggio 2019, 07:00

La Cina è vicina

Da luglio tre voli settimanali per la Cina, da gennaio quattro in direzione Shanghai: si attendono le definitive conferme

Turisti cinesi al mercato di Cours Saleya

Turisti cinesi al mercato di Cours Saleya

A partire dal mese di luglio la prima compagnia aerea cinese,  Air China, dovrebbe assicurare tre collegamenti diretti settimanali tra Pechino e Nizza.

Sarebbe il “clamoroso” risultato degli incontri avvenuti proprio in Costa Azzurra col presidente cinese Xi Jinping che avrebbero dato il  decisivo impulso a quello che poteva apparire come un sogno e che ora si sta trasformando in realtà.

Fino ad ora i voli senza scalo tra Cina e Francia avvengono esclusivamente a Parigi, anche se Nizza e la Costa Azzurra rappresentano la seconda meta preferita dai turisti cinesi dopo la capitale francese.

Se la “pratica” andrà in porto, lo si saprà ufficialmente tra poche settimane, ma l’ok è dato per certo alla stampa specializzata del settore, a partire dall’estate Nizza e Pechino saranno molto più vicini.

In attesa, pare, che da gennaio decollino anche, quattro volte la settimana, voli con destinazione Shanghai, seconda città della Cina e sua capitale economica, che sarebbero assicurati dalla compagnia Shanghai Airlines.

L’obiettivo è quello di raddoppiare la presenza cinese a Nizza e nella Costa entro il 2025: attualmente sono stimati in 125 mila i cinesi che soggiornano nel Dipartimento delle Alpi Marittime ogni anno, ma il numero è destinato ad aumentare, grazie anche agli sforzi che gli uffici turistici e la “politica” locale stanno compiendo per accrescere sempre di più l’attenzione degli abitanti cinesi nei confronti della Costa Azzurra.

Investimenti sotto forma di promozione se ne stanno facendo  molti, a partire dalla trasferta del Carnevale di Nizza in Cina ad eventi sportivi, a visite degli amministratori locali nizzardi a Pechino, tutti con l’obiettivo di rendere sempre più stretti i rapporti e di accrescere la presenza turistica.

Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium