/ Sport

Che tempo fa

Cerca nel web

Sport | 09 maggio 2019, 18:00

Ligue 1: Champions, Europa League e salvezza, tre giornate per dare i responsi

E’ lotta vera tra Lione e Saint Etienne per il terzo posto in Champions, mentre il Monaco, impegnano a Nimes, rischia di trovarsi invischiato nella lotta per evitare il terz’ultimo posto. Il Nizza riceverà il Nantes

Nantes - Nizza, una fase dell'incontro di andata (foto tratta dal sito dell'OGC Nice)

Nantes - Nizza, una fase dell'incontro di andata (foto tratta dal sito dell'OGC Nice)

A 270 minuti dalla fine del campionato, rimangono molte questioni da risolvere, affidate alle prossime tre giornate che si prospettano estremamente interessanti e combattute.

Prima questione: i posti in Champions League
A parte il Paris Saint Germain e il Lille (al quale solo la matematica non assegna ancora l’assoluta certezza, anche se ha sei punti di vantaggio sulla terza) a giocarsi l’ammissione alla Champions sono sostanzialmente in due: Lione e, un gradino più sotto, il Saint Etienne.
Ogni pronostico su come andrà a finire è azzardato, il prossimo turno, tra l’altro, vedrà le due contendenti affrontare le quinte e seste del torneo, Montpellier e Marsiglia.

Seconda questione: Europa League
Una sola squadra (la quarta classificata) avrà accesso al secondo torneo europeo. Già ammesse il Rennes (che si è aggiudicato la Coppa di Francia) e lo Strasburgo (vincitore della Coppa di Lega), la squadra più accredita sarà la soccombente tra Lione e Saint Etienne nella corsa per la Champions.
La matematica ancora mantiene accese le speranze di Montpellier e Marsiglia, ma il loro distacco (sei punti) pare incolmabile. In ogni caso gli scontri diretti che questo turno riserva (Marsiglia – Lione e Saint Etienne – Montpellier) contribuiranno a chiarire questo capitolo.

Terza questione: la salvezza
A tre giornate dal termine nessuna squadra è ancora matematicamente condannata, anche se il Guingamp, ultimo, pare abbia ben poche speranze di riuscire ad agganciare almeno il terz’ultimo posto.
La terz’ultima posizione, infatti, dà accesso ad uno spareggio, per rimanere in Ligue 1, con la squadra di Ligue 2 vincitrice dei play off.
Dato per spacciato il Guingamp a lottare sono in tre: il Digione a 28 punti, il Caen a 30, mentre il Monaco (quart’ultimo a quota 33,) rischia di essere risucchiato.
Il prossimo turno vedrà Digione e Caen impegnate in casa, in gare non impossibili contro squadre che nulla hanno più da chiedere alla classifica, mentre il Monaco giocherà fuori casa. Una vittoria è d’obbligo per i giocatori del Principato per evitare di trovarsi, nelle ultime due giornate, con l’acqua alla gola.

La prossima giornata, la trentaseiesima e terz’ultima di campionato, inizia, domani, venerdì 10 maggio, un incontro “di peso”, si tratta di Saint Etienne – Montpellier, gara che conta ai fini dell’ammissione all’Europa League.

Sabato 11 maggio i riflettori saranno tutti puntati sulle posizioni più basse della classifica con alcune gare che promettono emozioni e pathos. Si tratta di Caen – Reims, Digione – Strasburgo e Nimes – Monaco. Completano il tabellino Nizza- Nantes, Amiens – Tolosa e Angers – Paris Saint Germain.

Domenica 12 maggio, infine, tutte e tre le gare previste sono importanti ai fini della classifica.
Si tratta di Rennes – Guingamp, Lille – Bordeaux e Marsiglia – Lione.

Per la classifica generale clicca qui 


Per il calendario della trentaseiesima giornata clicca qui


Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium