/ Altre notizie

Che tempo fa

Cerca nel web

Altre notizie | 23 maggio 2019, 07:00

Spiagge: tutto pronto per la nuova stagione balneare

Per quelle private si profila una rivoluzione, ma l’80% del litorale è libero. Le handiplage, quelle dove è vietato fumare e quelle riservate ai cani

Spiagge di Nizza

Spiagge di Nizza

Un anno di transizione, quello che 14 spiagge di Nizza si apprestano a vivere, in attesa che, in autunno, la commissione di gara termini i propri lavori e individui i nuovi gestori degli stabilimenti balneari per i successivi 12 anni.

Stando alle “voci” che trapelano sono state presentate molte candidature, quindi qualche rivoluzione vi sarà e , in attesa, gli attuali gestori limiteranno al massimo gli investimenti per questa stagione.

Quattordici stabilimenti balneari privati rappresentano il 20% del litorale nizzardo, il resto è destinato a spiaggia libera, una percentuale notevole che rappresenta una delle attrattive della città.

Grazie a lavori di protezione del litorale ed allo spargimento di “galets” provenienti dalle acque del Paillon le spiagge quest’anno risultano “cresciute “ nello spazio.
Un miglioramento complessivo che è del tutto evidente se si confrontano con le immagini di mezzo secolo fa quando la distanza tra il muro della Promenade e il mare non superava i sei metri.

Novità in vista, la prossima stagione, per la Plage Florida, posta di fronte al CUM: i suoi mille metri quadrati non andranno in gara e la spiaggia verrà destinata a giochi protetti per ragazzi, con balneazione controllata a cura dell’amministrazione comunale.

Anche quest’anno saranno due le  Handiplage ad uso delle persone disabili:

  • Centenaire in funzione dal 14 giugno al 2 settembre;
  • Carras in funzione dal 14 giugno al 15 settembre.

Sempre a Carras un altro sito è stato riservato ai cani che potranno bagnarsi senza incorrere nei “fulmini” della polizia municipale. Con alcune regole: divieto di accesso ai cani di categoria 1 (cani d’attacco), obbligo di museruola e di laccio per quelli di categoria 2, libertà d’azione  per gli altri.

Infine le spiagge dove è vietato fumare (anche in acqua), sono cinque: Bains Militaires, Centenaire, Lenval, Sainte-Hélène, Voilier. Per chi è sorpreso con una sigaretta accesa la  multa è di 17 euro e il divieto (in vigore dal 12 aprile al 31 ottobre, dalle 9 alle 20)  si estende, per chi è in mare,  fino a 33 metri dal bagnasciuga.


Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium