/ Altre notizie

Altre notizie | 09 giugno 2019, 17:57

Grande partecipazione per la festa della Repubblica indetta dall’Ambasciata d’Italia nel Principato di Monaco

. É forse l’evento più importante della comunità italiana residente all’estero : un’occasione per affermare le proprie radici, la propria lingua, la propria cultura.

Grande partecipazione per la festa della Repubblica indetta dall’Ambasciata d’Italia nel Principato di Monaco

Principato di Monaco. Con grande classe é stata celebrata, domenica 2 giugno,  dall’Ambasciata d’Italia a Monaco, la Festa della Repubblica. Una Repubblica la cui sovranità venne proclamata a seguito del referendum costituzionale del 2 giugno 1946, chiudendo una pagina di storia fra le più drammatiche del 20° secolo. Si tratta certamente dell’evento più importante per le Comunità italiane residenti all’estero: un’occasione per riaffermare le proprie radici, la propria cultura, per essere uniti.

Nella spettacolare cornice del Monte-Carlo Beach, affiancato dalla moglie, Signora Sabrina Ducceschi e sostenuto in particolare dalle tre figlie, l’Ambasciatore S. E. Cristiano Gallo ha innanzitutto portato i saluti alle alte autorità monegasche presenti, rivolgendosi poi agli oltre 800 connazionali invitati, cui ha espresso sentiti ringraziamenti per il loro operato a favore della buona immagine dell’Italia nel Principato. L’Ambasciatore ha in seguito reso omaggio alla autorevole ed ancora crescente comunità italiana residente nel Principato, che ha oramai superato le 8500 unità ed ha valorizzato le eccellenti relazioni bilaterali, che diventano sempre più strette e proficue tra i due Paesi.  ‘‘L’Italia ha una capacità di irradiazione straordinaria della sua cultura millenaria e lo stile di vita dei propri cittadini viene ovunque nel mondo preso ad esempio. Abbiamo eccellenze straordinarie e siamo una vera e propria superpotenza di bellezza, che rende unico nel mondo il “ Brand Italia “.

 

Dopo il discorso istituzionale, si è esibita sul palcoscenico la giovane e brillante soprano ligure Elisa Balbo, la quale ha dapprima intonato gli inni nazionali italiano e monegasco.

 

Fra le numerose autorità intervenute citiamo  S.E. Jacques Boisson, Segretario di Stato, in rappresentanza del Principe Alberto II; S.E. George Lisimacchio, Capo di Gabinetto del Principe Sovrano;  S.E. Monsignor Bernard Barsi, Arcivescovo di Monaco; S.E. Stéphane Valérie, Presidente del Consiglio Nazionale (Parlamento) di  Monaco; S.E. Patrick Cellario, Consigliere/Ministro dell'Interno; Isabelle Rosabrunetto, Direttore  Generale del Dipartimento delle Relazioni Esterne; Catherine Caruso Ravera, Direttore delle Relazioni Diplomatiche e Consolari del Dipartimento delle Relazioni Esterne; l’Ambasciatore del Sovrano Militare Ordine di Malta; nonché dalla vicina Liguria, Claudio Scajola, sindaco d’Imperia; Gaetano Scullino, sindaco di Ventimiglia, Vittorio Ingenito, sindaco di Bordighera. Alla Festa sono inoltre intervenuti il Presidente dell’Associazione Imprenditori di Monaco, Paolo Risso, il Presidente del Comitato della Dante Alighieri di Monaco, Giuseppe Sarno, il Delegato di Monaco dell’Accademia italiana della Cucina, l’ing. Luciano Garzelli; l'attore Remo Girone con la moglie Victoria Zinny; il conduttore televisivo Ezio Greggio, nonché Presidente del COMITES di Monaco; Signora Anneliese, Presidente della Fondazione Carlo Abarth; Delia Grace Noble, cantante lirica e organizzatrice di eventi nel Principato e la poetessa Maria Salamone, che ha dedicato all’Ambasciatore e consorte una poesia scritta per l’occasione, intitolata ‘‘W la Repubblica italiana’’.

 

All’evento hanno partecipato, inoltre, l’Accademia di Belle Arti di Perugia, che ha presentato una collezione di abiti artistici indossati da modelle che giravano tra il pubblico attorno alla grande piscina dove erano state allestite le diverse stazioni di un ricco percorso enogastronomico che ha proposto le eccellenze culinarie delle principali Regioni italiane.

All’ingresso della struttura sono state esposte due automobili Abarth, il rinomato marchio creato 70 anni fa dal costruttore Carlo Abarth, al quale l’Ambasciatore Cristiano Gallo ha rivolto un tributo nel suo discorso. Molto interesse ha suscitato la HyperCar realizzata per l’occasione della Festa Nazionale dai giovani costruttori e designers della Casa Frangivento di Moncalieri-Torino, così come apprezzate sono state le essenze artigianali (luxury perfumes) proposte dalla società Acqua dell’Umbria, i succhi biologici de “Il Melograno” di Santarcangelo di Romagna (Ravenna), il caffè colombiano di “Oasis Café”, prodotto a Ventimiglia per l’Associazione Oasis for Peace. 

I bravi e simpatici cantanti napoletani, Giuseppe Gambi (tenore) e Carlo Famularo (compositore della sigla della serie televisiva “ Un posto al sole”) hanno acceso e illuminato la serata con canzoni del repertorio italiano e napoletano, che hanno riscosso grande successo. In definitiva, una serata memorabile che rimarrà scritta negli annali del cuore e del tempo.

 

rg

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium