/ Eventi

Eventi | 19 luglio 2019, 19:00

Nice Jazz Festival: il programma di domani, sabato 20 luglio

In Place Massena e al Théâtre de Verdure tante proposte musicali e artisti importanti nella serata conclusiva

Jupiter Okwess

Jupiter Okwess

Il Nice Jazz Festival infiamma Nizza: la settantunesima edizione è tutta da vivere e da gustare. Tanti gli artisti, tante le proposte musicali e culturali.

Questo il programma di domani, sabato 20 luglio

Scène Massena

Jupiter & Okwess
Scoperto nel 2006 grazie a Jupiter's Dance, un documentario dedicato alla nuove realtà musicali di Kinshasa di cui è una delle figure emblematiche, Jupiter Bonkodji ha chiaramente tutto di una rockstar. Capo emblematico di un gruppo chitarristico, il suo carisma non lascia indifferenti. Sul palco, è una band a 100 mila volt che canta, balla ed elettrizza la folla da Parigi a Kinshasa, passando per Nizza.

Kimberose
A soli 28 anni, Kimberly Kitson Mills è colui che incarna l'anima francese. Il suo primo album, Chapter One, è già un disco d'oro e si è rivelato un gustoso mix di modernità e profondità. Sul palco è un tornado di energia che si sta imponendo, concerto dopo concerto, nei prestigiosi locali parigini.

Bigflo & Oli
Niente ferma i due fratelli di Tolosa, Florian e Olivio. Dopo diversi dischi di platino, firmano, alla fine del 2018, The life of dream, un album vero e maturo i cui testi si evolvono con loro. Fenomeno reale, Bigflo e Oli hanno mantenuto la vicinanza con il loro pubblico e sono costantemente all’ascolto. Sul palco applicano una ricetta che funziona dal 2015 e non delude mai.

Théâtre De Verdure

Frédéric Viale Trio
Vincitore del Nice Jazz Festival Sessions 2018, il fisarmonicista Frédéric Viale partecipa all'edizione 2019 del festival. Da adolescente, Frédéric Viale scopre il jazz grazie a Django Reinhardt, Stéphane Grappelli, Charlie Parker e Miles Davis e poi impara il bandoneon che suona in formazioni che onorano la cultura argentina. Oggi, dopo un quarto album nel 2016, Frédéric Viale suona la fisarmonica con ritmi di jazz, tango, musiche brasiliane: ormai è una star internazionale.

Adrien Brandeis Quintet
Influenzato da Michel Camilo e Chick Corea, il pianista Adrien Brandeis ha pubblicato il suo primo album nel 2018 dopo aver vinto il prestigioso Premio LetterOne Rising Stars Jazz. Euforia, il suo primo disco che sembra una dichiarazione d'amore per il jazz latino, è un cocktail esplosivo.

Samy Thiebault, Caribbean Stories
Caribbean Stories racconta un incredibile intreccio di musica: jazz, calypso, merengue, valzer, bolero, chachacha e un centinaio di altri generi, raccolti in una musica dei Caraibi. L'album del sassofonista è più che un invito a viaggiare, è un viaggio in sé, nel Paese della danza.

Omara Portuondo “Ultimo Beso”
La sontuosa diva del mitico Buena Vista Social Club è tornata per infiammare il pubblico con un "ultimo bacio". In compagnia di ospiti illustri, Omara Portuondo invita a un viaggio di sola andata verso Cuba. Ultimo Beso, il suo ultimo album, è una gustosa passeggiata intima attraverso la fantastica Avana.





Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium