/ Ambiente

Ambiente | 22 luglio 2019, 19:00

Io differenzio, tu… mangi

Parte una campagna per incentivare il riciclo dei rifiuti. Un centesimo a favore dell’associazione Restos du coeur per ogni rifiuto riciclato. Un’applicazione per gli smartphone

Io differenzio, tu… mangi

Si studia di tutto per incentivare il riciclo dei rifiuti e per indurre gli abitanti di Nizza ed i turisti ad utilizzare i contenitori gialli che si trovano lungo le strade e in buona parte dei condomini della città, dove vanno riposti gli imballaggi, da quelli di metallo a quelli di plastica e di cartone.

Ora l’ultima novità è quella di uno scanner, sul tipo di quello utilizzato nei supermercati per “leggere” le etichette che è stato posto, per il momento,  nei pressi di una ventina di grandi contenitori per il “tri” in città.

La sua funzione è semplice: prima di inserire i rifiuti destinati al riciclo occorrerà passarli davanti allo scanner, in forma assolutamente anonima.

Questo produrrà, per ogni rifiuto, l’elargizione di un centesimo a favore dell’associazione Restos du coeur, impegnata ad assicurare un pasto alle persone in difficoltà economica o in condizioni di marginalità.

Cento passaggi equivalgono ad un pasto: nella prima giornata di utilizzo sono stati registrati duemila conferimenti per un totale di 19 pasti.

La novità viene, peraltro, dall’applicazione MonTri, che si può scaricare su ogni smartphone e che consentirà di assicurare sempre un centesimo per ogni rifiuto scannerizzato e conferito nei contenitori gialli condominiali.

Non solo, l’applicazione darà anche due importanti indicazioni.

Che fine farà quel particolare rifiuto una volta conferito e come verrà riciclato e informazioni sul prodotto ed anche su eventuali pericolosità per particolari patologie.

Insomma, non  si lascia proprio nulla d’intentato per invogliare a riciclare i rifiuti e per creare un circuito virtuoso che aiuti ad invogliare a differenziale il più possibile.


Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium