/ Business

Business | 22 luglio 2019, 07:00

Aeroporto di Nizza: conflitto d’interessi per Atlantia?

Il Consorzio Azzurra, con Atlantia in posizione dominante, controlla l’Aeroporto di Nizza e quelli di Cannes e Saint Tropez

Aeroporto di Nizza

Aeroporto di Nizza

Non si registrano, almeno per ora, reazioni, a Nizza, all’intervista, pubblicata dall’agenzia di stampa italiana Adnkronos a Marco Ponti, esperto di trasporti di recente a capo della commissione incaricata di redigere l'analisi costi-benefici sulla Tav Torino-Lione, che ha paventato un conflitto d’interessi per il gruppo Atlantia entrato nella cordata di salvataggio di Alitalia.

Il gruppo Atlantia, che ha quale riferimento la famiglia Benetton, controlla parte del pacchetto di Aeroporti di Roma e, secondo Marco Ponti  “viene  da pensare che dietro ci possa essere un tentativo di proteggere Alitalia proprio attraverso questi conflitti di interesse”.

Un conflitto che potrebbe essere paventato anche per l’Aeroporto di Nizza, secondo di Francia per volume di traffico, che è controllato al 64% dal Consorzio Azzurra, con  Atlantia in posizione, a sua volta, di controllo.

Il Consorzio Azzurra è formato da Atlantia, Aeroporti di Roma,  Électricité de France via EDF Invest e dal Principato di Monaco.

Il "pacchetto" azionario é detenuto dal Consorzio Azzurra per il 64%, dalla Camera di Commercio di Nizza per il 25%, dalla Regione Sud Paca per il 5%, dalla Métropole per il 5% (che scenderà presto ad 1% con l'ingresso della Banque des Territories col 4%) e dal Dipartimento Alpes Maritimes con l'1%.

Alitalia effettua una dozzina di voli giornalieri da Nizza, dei quali due diretti da e per Roma e gli altri con scali in diversi aeroporti della Corsica.

Aéroports de la Côte d’Azur, oltre allo scalo di Nizza, controlla anche quelli di Cannes e Saint Tropez.  

Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium