/ Fashion

Fashion | 30 agosto 2019, 09:00

Per Benetti il Yachting Festival di Cannes è con ben 3 Yacht nuovi

Dal 10 al 15 settembre, Cannes si trasformerà nel palcoscenico dello Yachting Festival 2019 e con grande orgoglio Benetti arriverà sotto i riflettori dopo una lunga stagione ricca di importanti vendite, consegne e vari

Per Benetti il Yachting Festival di Cannes è con ben 3 Yacht nuovi

Benetti conferma anche quest’anno la sua presenza sulla Croisette quale portavoce della tradizione e dell’eccellenza del Made in Italy in Costa Azzurra e lo fa con un’allure del tutto nuova, forte del recente successo ottenuto da vendite, consegne e vari di yacht delle categorie Class, Oasis e Custom, dalla conclusione della prima fase dell’iconica Giga Season e dalla consegna del Giga yacht FB275, nave ammiraglia di Benetti con i suoi 108 metri di lunghezza.

La vetrina del Cannes Yachting Festival 2019, che apre la stagione nautica 2019/2020, punta quest’anno i riflettori su tre yacht della categoria Class.

 

M/Y “Aslan”, settima unità di Delfino 95, è uno yacht in vetroresina e arriva a Cannes con i suoi 29 metri di lunghezza. Il design degli esterni è di Giorgio M. Cassetta e i suoi interni sono stati realizzati dall’Interior Style Department di Benetti che, attento alle esigenze dell’armatore, lo ha accontentato nel rendere il suo stile molto vicino a quello del mondo velico, soprattutto attraverso l’uso del teak, chiaro rimando alle barche a vela. Di “Aslan”, subito si nota il colore dello scafo: un blu intenso che viene elegantemente ritoccato da una linea di galleggiamento rossa, colori che ritornano anche nell’arredo degli interni.

 

Il leitmotiv della barca è la sobrietà che, insieme ad una ricercata raffinatezza che nasce da scelte semplici e lineari, riesce a garantirle una notevole eleganza.

Il layout si articola su quattro ponti e tutti gli interni rispettano un’uniformità di stile che si identifica nella scelta dei colori e dei materiali a partire dal salone principale, caratterizzato da due librerie a giorno. L’alternanza cromatica tra il blu e il bianco, presente anche nelle cabine, ben si contrappone al pavimento in moquette e teak con inserti in wengé che si sposa con il pregio e la qualità dei tessuti dei divani e delle sedute.

 

La cabina armatoriale sul Main Deck è molto luminosa grazie all’accostamento del legno Tanganika con gli inserti in pelle chiari. Il bagno, con una grande doccia e dominato da un luminoso teak, è impreziosito dal marmo Taj Mahal sul pavimento e sul piatto doccia. Altrettanto luminose le cabine ospiti, 2 VIP e 2 Twins, con un pavimento in moquette chiara che si abbina al teak e agli inserti in pelle blu e panna.

Di notevole rilievo, a prua sull’Upper Deck, una Jacuzzi custom il cui interno è composto da un pregiatissimo mosaico interamente realizzato da un artigiano toscano.

 

Accanto a M/Y “Aslan” ci sarà M/Y Bangadang, l’ottava unità di Fast 125, uno yacht dalle linee essenziali. Gli esterni sono stati disegnati da Stefano Righini, mentre gli interni sono stati realizzati dallo studio inglese RWD che per Benetti ha appositamente progettato tre diverse soluzioni di stile: Land, Sea e Air. L’armatore di M/Y “Bangadang” ha scelto Air che coniuga linee pulite ad un’impronta spiccatamente moderna. Lunga 38,1 metri, l’imbarcazione dispone di una performante tecnologia che le assicura velocità e manovrabilità. Oltre alla carena D2P, displacement to planing, progettata da Pierluigi Ausonio e dal Centro Ricerche e Sviluppo di Azimut|Benetti, M/Y “Bangadang” vanta propulsori Azipull in carbonio a bassa resistenza e alta efficienza. <s></s>

Per gli arredi, l’armatore di M/Y “Bangadang” ha scelto il Made in Italy di case come Cassina, Minotti, B&B, Meridiani e Paola Lenti. Il pavimento di tutta la barca è in parquet di rovere che si alterna in diverse gradazioni e lavorazioni.

La luminosità che caratterizza la barca colpisce immediatamente nel salone del Main Deck, arricchito da divani, chaise longue, poltrone e un tavolo per 10 persone. La cabina armatoriale, illuminata da panoramiche finestrature su entrambi i lati, è dotata di bagno privato con pavimenti in marmo. La zona notte che può accogliere fino a 10 ospiti nel Lower Deck prevede 4 cabine con bagno. Gli esterni, particolarmente spaziosi e dotati di divani e prendisole, sono pensati per vivere all’aperto momenti in compagnia e di grande convivialità grazie alla presenza dell’angolo bar e di un performante barbecue, coperto da un’inedita cappa molto partica che ha il compito di proteggere la griglia quando non viene utilizzata.

La seconda postazione di comando sul Sun Deck si arricchisce di due divani a L in una soluzione già adottata per i modelli Fast 125.

M/Y “Botti” sarà il terzo yacht in mostra a Cannes. Lungo 35,5 metri con scafo dislocante in vetroresina e sovrastruttura in fibra di carbonio, è la terza unità di Mediterraneo 116, modello della categoria Class che si sviluppa su 4 ponti.

 

Evidente nel design degli esterni, anche in questo caso, la mano di Giorgio M. Cassetta che si è coordinato con l’Interior Style Department di Benetti, responsabile del design degli interni insieme allo studio Radyca, una collaborazione voluta dell’armatore che ha partecipato alla scelta dei dettagli d’arredo e dei tessuti.

 

Gli esterni si sviluppano in un design lineare e sinuoso che penetra anche nel layout degli interni e negli arredi dove la luce e gli ampi spazi si completano a vicenda, creando ambienti luminosi e accoglienti.

 

Tessuti di pregio, dettagli in legno dai colori caldi e luci soffuse sono i protagonisti degli spazi comuni e di quelli destinati a ospiti e armatore. L’interno del Main Deck prevede una comoda zona lounge composta da area pranzo e american bar. La Master Suite a prua è dominata da due ampie vetrate e arredata con pavimenti in legno per la zona notte e marmi per la zona bagno. Antecedente alla Master Suite, un confortevole studio con divano e TV crea un ambiente privato per momenti di pausa e relax.

 

La poppa dell’Upper Deck, la cui pavimentazione è totalmente realizzata in legno, è composta da una spaziosa zona pranzo esterna con tavolo rotondo che ospita fino a 10 persone. All’interno, una Sky Lounge arredata con un grande divano, TV da 75 pollici e un tavolo da gioco con quattro sedute. Un’ampia jacuzzi e un prendisole personalizzato sono al centro dell’ambiente di prua. Anche la poppa del Sun Deck è arredata con un prendisole personalizzato, mentre la prua accoglie con comodi divani.

 

Le 4 cabine ospiti si trovano nel Lower Deck: le 2 Vip con letto matrimoniale sono disposte in modo simmetrico, mentre le 2 ospiti hanno letti gemelli scorrevoli. Una delle due cabine guest è dotata anche di pullman bed. Sempre nel Lower Deck, ma verso prua, si trovano le 3 cabine per la crew che, con quella del capitano collocata sull’Upper Deck e adiacente alla plancia di comando, possono ospitare fino a 7 persone.

 

La sala macchine è occupata da una coppia di MAN V12-1400 da 1.029 kW (1.400 mHP @ 2.100 rpm ciascuno), grazie ai quali la velocità massima può arrivare a toccare i 15 nodi, mentre quella di crociera si attesta intorno ai 14 nodi. L’autonomia a 10 nodi è di 3.200 miglia nautiche e la stabilizzazione in navigazione e all’ancora è affidata alle pinne stabilizzatrici elettriche.

cs

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium