/ Ambiente

Ambiente | 17 settembre 2019, 17:00

Monaco, il clima e l'ambiente al centro della politica internazionale

Una importante testimonianza per il Principato di Monaco

Monaco, il clima e l'ambiente al centro della politica internazionale

L'impegno del Principato nel campo della scienza, e in particolare quello relativo all'oceano, ma anche al clima, è molto antico. Un forte impegno perpetuato oggi dalla voce di Sua Eccellenza il Principe Alberto II di Monaco, la cui leadership in materia ambientale è riconosciuta a livello internazionale.

Prima della COP21 di Parigi, la Fondazione è stata associata alla "Piattaforma Ocean and Climate" che riunisce quasi 70 attori internazionali del mondo scientifico, della società civile e del settore economico per lanciare "L'Appel de l ' Ocean for Climate ", ratificato da oltre 30.000 firme, per coinvolgere gli Stati firmatari della Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (UNFCCC) per porre l'oceano al centro delle questioni climatiche.

La forte mobilitazione degli Stati per le questioni relative agli oceani / al clima è stata confermata alla COP 21 dalla firma di 22 paesi della Dichiarazione "Perché l'oceano", avviata da Monaco e Cile, e firmata personalmente da SAS Sovrano Principe. Questa dichiarazione, che da allora è stata firmata da 39 paesi, ha richiesto all'IPCC di produrre un rapporto speciale sull'oceano a causa delle preoccupanti conseguenze del riscaldamento globale e dell'aumento delle emissioni di gas serra sugli oceani. L'inclusione in questo rapporto di questioni relative allo scioglimento della criosfera - il mondo del ghiaccio e dei poli - un altro importante argomento di interesse per la Fondazione Principe Alberto II di Monaco, fornirà elementi estremamente utili per rispondere alle domande sollevate da l'innalzamento del livello del mare, che recenti studi dimostrano potrebbe essere molto più grande del previsto. La decisione, annunciata nell'aprile 2016 dall'IPCC, di produrre nell'ambito del suo sesto ciclo di valutazione, un rapporto speciale sull'oceano e la criosfera è quindi un segnale estremamente forte, che incoraggia la comunità internazionale a continuare i suoi sforzi per sia per il buon governo che per la conservazione degli oceani, ma anche per la loro piena integrazione nelle politiche climatiche nazionali e internazionali. Questa decisione, grazie ai costanti sforzi del Principato, segna un passo importante per l'oceano.

rg

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium