/ Altre notizie

Altre notizie | 23 settembre 2019, 07:00

I cortili delle scuole diventeranno “verdi”

Avviato a Nizza un progetto pubblico che prevede la trasformazione in aree verdi dei cortili delle scuole. Primi tre istituti interessati: Pagnol all’Ariane, Baumettes in Boulevard Grosso e Jules Ferry nel quartiere Lyautey

Complesso scolastico delle Baumettes, Nizza

Complesso scolastico delle Baumettes, Nizza

E’ partita dalla scuola Pagnol, nel quartiere dell’Ariane, la rivoluzione verde che coinvolgerà i cortili di alcune scuole di Nizza.

Un cambio epocale, con lavori pubblici dal costo non elevato, ma dall’impatto forte sulla vita e sull’educazione dei bambini e dei ragazzini che frequentano le scuole nizzarde.

I cortili, normalmente asfaltati o comunque coperti da mattonelle, diventeranno verdi: verranno smantellati e si trasformeranno in giardini.
Un progetto a largo respiro, finanziato per l’80% dall’Agence de l’eau e per la quota residua dal comune e dalla Métropole, con una spesa di oltre un milione e seicentomila euro.

Le scuole interessate alla prima fase sono tre: Pagnol all’Ariane, Baumettes in Boulevard Grosso e Jules Ferry nel quartiere Lyautey.

Un progetto complesso, che nasce in accordo con le componenti scolastiche delle singole scuole, che non si limiterà a rendere verdi i cortili delle scuole e a piantare alberi e piante, ma anche ad inserire la loro cura nel percorso scolastico.

Verranno create anche cisterne per il recupero dell’acqua piovana da utilizzare poi per innaffiare i giardini.

Un progetto destinato a diminuire, nelle aree centrali della città, le superfici di terreno impermeabilizzate ed anche  creare un legame “verde” con gli allievi, impegnandoli direttamente nella cura e nella coltivazione del cortile della loro scuola.

Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium