/ Eventi

Eventi | 24 settembre 2019, 18:00

“Ben: la vie est un film”: 500 opere di Ben al 109, il pôle de cultures contemporaines di Nizza

Oggi l'inaugurazione. La storia di Ben e la sua arte sono profondamente radicate nel territorio di Nizza: grande figura artistica della seconda metà del 20° secolo, Ben è noto per le sue attività e i suoi dipinti

portrait Ben photo Jacques Strauch Barelli Michou

portrait Ben photo Jacques Strauch Barelli Michou

Per celebrare il centenario degli Studios de la Victorine, il 109, il sito dei vecchi macelli, propone fino al 16 ottobre la mostra “Ben: la vie est un film”.

La città di Nizza e il collettivo di artisti La Station, con il supporto di Éva Vautier, hanno invitato Ben Vautier per una grande mostra.

Più di 500 opere di Ben, che percorrono oltre 50 anni, possono essere viste nella grande sala della Route de Turin.

Grande figura artistica della seconda metà del 20° secolo, Ben è noto per le sue attività e i suoi dipinti. La sua produzione è una riflessione filosofica e impertinente sull'arte: etnia, ego e verità si trasformano anche in punti interrogativi.

La storia di Ben e la sua arte sono profondamente radicate nel territorio di Nizza: a quattordici anni si trasferì a Nizza con sua madre e dieci anni dopo, alla fine degli anni '50, aprì un negozio di dischi usati.

Un luogo di incontri e mostre che diventa ben presto il punto di ritrovo dei principali artisti della Scuola di Nizza. Ben ha organizzato mostre con Fluxus, Supports/Surfaces, la Figuration Libre: molto coinvolto nella scena contemporanea, Ben ha sempre supportato i giovani artisti incoraggiandone gli incontri.

Il 109: pôle de cultures contemporaines, si trova sulla Route de Turin n° 89.

Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium