/ Business

Business | 05 ottobre 2019, 08:00

Cala quest’anno la taxe foncière

Lo ha deciso il Consiglio Municipale di Nizza, ritocchi al ribasso anche da parte del Dipartimento e sulla tassa dell’immondizia

Cala quest’anno la taxe foncière

Dopo il voto del Consiglio Municipale di Nizza, il ribasso della taxe sur le foncier bâti è ufficiale.

Quando, fra alcuni giorni, chi possiede un alloggio a Nizza riceverà nella buca da lettere (e in posta elettronica) la tassa sulla proprietà immobiliare troverà la sorpresa di un secondo ribasso in due anni.

Questa volta il “taglio” è del 9,5% (lo scorso anno del 9,2%) sulla parte di competenza municipale, il che produrrà un calo dell’aliquota applicata al 21% rispetto al 23,12% del 2018.

Non sarà l’unico ribasso sulla tassa di quest’anno, diminuirà anche di un 5% la quota spettante al Dipartimento oltre ad un ritocco al ribasso dell’imposizione sull’immondizia: un taglio di 28 euro dell'imposta sulla raccolta dei rifiuti (TEOM).

A livello nazionale, queste misure consentono di classificare Nizza ai vertici fra le città virtuose nelle quali le tasse sono diminuite maggiormente nel 2019.

Il Consiglio Municipale, sempre in tema di taxe foncière, ha deliberato anche un ribasso per il 2020, con l’aliquota comunale che scenderà ulteriormente al 19%.



Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium