/ Business

Business | 25 ottobre 2019, 11:30

Moda ecosostenibile: è boom di iniziative virtuose, in arrivo anche le Stan Smith vegan

Oggi giorno il concetto di salvaguardia ambientale sta cambiando rapidamente sia la vita quotidiana dell'uomo, che l'attività delle grandi imprese

Moda ecosostenibile: è boom di iniziative virtuose, in arrivo anche le Stan Smith vegan

Oggi giorno il concetto di salvaguardia ambientale sta cambiando rapidamente sia la vita quotidiana dell'uomo, che l'attività delle grandi imprese. Queste infatti sono sempre più impegnate a produrre i loro prodotti nel rispetto dell’ambiente.

Uno dei settori che più di tutti si sta occupando di preservare l’ecosistema è sicuramente quello della moda, che ha lanciato una serie di interessanti progetti volti a rendere l'abbigliamento sostenibile.

Moda eco sostenibile, vediamo di cosa si parla e i marchi che hanno avviato diverse iniziative

Oggi gli esempi di moda ecosostenibile sono sempre di più, visto che alcuni dei più grandi marchi di abbigliamento hanno creato diverse iniziative. L’obiettivo è quello di produrre nel pieno rispetto degli animali, della dignità sul lavoro e soprattutto in modo ecosostenibile. Per questo motivo si cerca sempre più di mettere in campo un modello ecologico, in grado di ridurre notevolmente l'immissione nell'atmosfera di monossido di carbonio e azoto, due dei gas più inquinanti e nocivi per il pianeta.

Moltissimi brand hanno dunque scelto di far propria quest’idea e abbandonare ad esempio l'uso di pellicce di animali esotici e in via di estinzione, tra questi troviamo Versace, Chanel, Giorgio Armani e tanti altri nomi storici della moda internazionale. Tra le prime a sponsorizzare l'iniziativa è stata Vivienne Westwood, che ha lanciato sul mercato capi fatti esclusivamente di materiali naturali lavorati a mano, così da azzerare l'inquinamento prodotto dai macchinari tessili. Un'altra iniziativa degna di nota è stata quella del famoso marchio Gucci, che ha iniziato a fornire ai consumatori tutte le informazioni relative alla provenienza dei materiali utilizzati, garantendo anche la rinuncia totale all'uso di pelli animali.

Infine arriviamo alla famosa designer e stilista Stella McCartney, lei che è vegetariana sin dal 1997 e che impiega nella realizzazione dei suoi capi d'abbigliamento esclusivamente materiali come cotone organico o fibre naturali vegetali, provenienti da foreste e piantagioni eco sostenibili al 100%. Anche nella sua ultima iniziativa la fashion producer è rimasta fedele alle sue parole, personalizzando una delle scarpe più iconiche. Stiamo parlando delle classiche Adidas Stan Smith da uomo, talmente amate da essere vendute anche online e che si stima abbiano superato le 30 milioni di paia venduti. Proprio loro sono state rivisitate totalmente in chiave vegan: il rivestimento è realizzato in ecopelle e sono stati sostituiti anche i vecchi metodi di produzione che prevedevano l’utilizzo di colle di origine animale.

Animal Free, il futuro della moda
Il settore della moda è ormai completamento focalizzato sulla tutela dell'benessere degli animali, salvaguardando non solo quelli esotici o in via di estinzione, ma ogni specie e razza. Oggi sempre più marchi sono attenti a commercializzare solamente prodotti cruelty-free, il cui materiale è al 100% naturale ed ecosostenibile. Sempre meno sono dunque quei marchi che ancora fanno uso di pelli animali per la realizzazione dei loro prodotti, marchi che sicuramente non sopravvivranno nel grande mondo della moda, che è diventato ormai intollerante verso qualsiasi sorta di violenza o crudeltà sugli esseri viventi.




ip

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium