/ Business

Business | 16 novembre 2019, 07:00

“Giallo” negli hotel di Nizza

Buona parte delle stanze sono già state prenotate in previsione della tre giorni di avvio del Tour de France. Un enorme affare per Nizza e l’arrière pays

Nizza, le spiagge

Nizza, le spiagge

Il giallo si sta impadronendo di Nizza: ogni giorno avanza e lascia pochi spazi liberi.
Non si tratta di un fenomeno chimico o ambientale, ma dell’effetto che il Tour de France edizione 2020 già fa sentire, molto forte, sugli hotel della città e dell’arrière pays.

Non siamo già al tutto esaurito, ma poco ci manca e ancora mancano molti mesi alla tre giorni che, in fase di avvio della corsa, vedrà la Costa Azzurra e i mitici colli dell’entroterra giocare un ruolo da protagonisti.

Da sabato 27 a lunedì 29 giugno Nizza sarà la capitale del Tour de France, senza contare i giorni precedenti l’avvio della corsa ed il fatto che, la settimana successiva, 16mila cicloturisti daranno vita ad una grande tappa sul medesimo percorso di quella che il protagonisti del Tour disputeranno  il 28 giugno.

Insomma: a tutto ciclismo con effetti enormi sull’economia di tutto il territorio.

Gli hotel annunciano di aver ricevuto un  numero notevole di prenotazioni, al punto da preconizzare il 100% di occupazione a fine giugno, col cartello del tutto esaurito già esposto prima di Natale.

La settimana successiva, per la corsa dei cicloturisti, si ipotizzano almeno 20mila persone, compresi gli accompagnatori dei ciclisti.

Un affare enorme per la città e per il suo commercio ed un “lancio” enorme per la prossima stagione turistica.

Con una novità, all’ hotel Aston La Scala la stragrande maggioranza di occupanti sarà cinese: anche questo è un segno dei tempi.


Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium