/ Altre notizie

Altre notizie | 07 dicembre 2019, 19:00

“Lou Che”, la nuova scultura contemporanea del porto di Nizza

Un’opera “post romantica” che sta facendo già parlare si sé: a molti piace, altri la criticano. Prende il nome dal battello dell’autore, lo scultore Noël Dolla

"Lou Che" al porto di Nizza

"Lou Che" al porto di Nizza

Lou Che è la scultura alta 14 metri che saluterà, dal 14 dicembre, i passeggeri che giungeranno al porto di Nizza a bordo dei tram della Ligne 2.

Un’opera “post romantica” che sta facendo già parlare si sé: a molti piace, altri la criticano, sicuramente sarà oggetto di tante fotografie anche per il luogo ove è stata posta, a pochi metri dal mare, nel porto di Nizza.

La scultura di Noël Dolla, che insegno sia Villa Arson a Nizza, sia alle Beaux-Arts di Parigi, prende il nome dalla barca dell’artista e con i suoi quattro alberi propone la struttura spoglia di un battello.

Questa opera, assieme con le altre undici che fanno mostra di sé lungo il percorso di 12 chilometri della Ligne 2, rappresenta un’ulteriore affermazione della strada scelta dal comune di dare spazio all’arte contemporanea negli angoli più interessanti e vivi della città.

Al fondo di questo articolo una rassegna fotografica della scultura “Lou Che” di Noël Dolla che può essere vista a Port Lympia al capolinea della Ligne 2 del tram.




Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium