/ Ambiente

Ambiente | 20 dicembre 2019, 07:00

Piogge sulla costa e valanghe in montagna: posto in “vigilance orange” tutto il Dipartimento

Piogge molto intense a Nizza e valanghe sulle montagne del Mercantour dove nevicherà sopra i 2.300 metri. Mare grosso e alte onde col rischio di inondazioni

Pioggia sulla Promenade

Pioggia sulla Promenade

Piogge sulla costa e valanghe sulle montagne: è allerta arancione (il secondo livello di rischio) nel Dipartimento delle Alpi Marittime.

Dalle 9 di questa mattina (venerdì 20 dicembre) fino alle 15 di oggi pomeriggio, Meteo France ha posto in “vigilance orange”, per il rischio di forti piogge e di onde marine, la costa e le località del Dipartimento, mentre dalle 12 alle 15 di oggi in montagna diviene “orange” il rischio valanghe.

Il bollettino fa riferimento a un breve, ma intenso episodio mediterraneo che si verificherà in un contesto di suoli fragili.

Nel bollettino si legge: “Nella seconda parte della notte tra giovedì e venerdì, le piogge provenienti dal Mediterraneo si abbatteranno sulla costa del Var e delle Alpi Marittime e raggiungeranno l'interno.
La mattina presto di venerdì, le piogge diventeranno forti, soprattutto sui primi rilievi delle Alpi Marittime e del Var, nonché sull'ovest delle Alpi dell'Alta Provenza. Le piogge rimarranno sostenute fino al tardo pomeriggio.
Le forti piogge si estenderanno nel pomeriggio sul resto delle Alpi dell'Alta Provenza e delle Alpi Marittime.
L’intensità delle precipitazioni va da 20 a 40 mm, localmente 50 mm in meno di 3 ore.
Durante l'intero episodio il totale delle precipitazioni potrà raggiungere dai 60 a 80 mm, fino a 100 a 120 mm nei rilievi delle Alpi dell'Alta Provenza ed del Var, da 100 a 130 mm all'entroterra di Nizza e, localmente, fino 150 mm.

I dipartimenti del Var e delle Alpes-Maritimes sono in allerta giallo per il fenomeno delle onde sommerse da venerdì alle ore 9, si prevedono forti ondate da sud a sud-ovest.

Le ondate associate all'innalzamento del livello del mare possono causare inondazioni nella parte bassa o vulnerabile della costa.

Per quanto concerne il rischio valanghe diventerà alto, livello 4 su 5, da oggi a mezzogiorno nel massiccio del Mercantour e rimarrà tale fino a sera.
I fenomeni saranno generalmente di medie dimensioni, ma a volte anche di grandi dimensioni, prima sotto i 1800-2000 m di altitudine, quindi, nel pomeriggio, fino a circa 2300 m.

La quantità di neve prevista durante questo episodio sarà compresa tra 50 e 70 cm di altitudine (da 2400 m). Inoltre, un forte vento da sud a sud-ovest soffierà durante l'episodio nevoso, il che creerà accumuli di neve e aumenterà il rischio di partenze spontanee di valanghe molto grandi su alcuni pendii.

Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium