/ Altre notizie

Altre notizie | 08 gennaio 2020, 10:00

Le mimose “occupano” il mercato dei fiori

I consigli dei fiorai per conservare a lungo questi fiori. Un anticipo di primavera, anche se l’inverno è appena iniziato

Mimose in Place Gautier a Nizza

Mimose in Place Gautier a Nizza

"L'inverno non lo ha mai mangiato il lupo", occorre poi verificare come il proverbio si adatti alle modifiche climatiche, in ogni caso in Place Gautier, dove sono temporaneamente traslocati i fiorai di Cours Saleya, si respira un anticipo di primavera.

Passate le feste di fine anno, cambiano anche i fiori ed è una esplosione, anzitempo, di mimose, questo sì indice di un cambiamento climatico in atto.
Tanto giallo, in tutte le bancarelle, vasi e ceste di mimose, assieme con i mille colori dei tantissimi fiori esposti.

La mimosa é il fiore che, per primo, preannuncia l’arrivo della primavera, che la caratterizza, poi toccherà alle viole e alle primule.

I fiorai di Place Gautier danno anche alcuni consigli per conservare a lungo i mazzi di mimosa, cercando di tardare il più possibile la loro sfioritura. Innanzi tutto tenerli il più possibile lontani da fonti di calore, soprattutto dai termosifoni, poi bagnare quotidianamente, solo con acqua, gli steli con l’avvertenza di tagliarli un pochino ogni giorno.
.   
 
  

Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium