/ Altre notizie

Altre notizie | 11 gennaio 2020, 07:00

Si guarda all’estate: si lavora sulle spiagge di Nizza

Migliaia di metri cubi di ciottoli vengono depositati, in questi giorni lungo le spiagge. Un lavoro “al risparmio”, sono recuperati direttamente dal Paillon

Lavori sulle spiagge di Nizza

Lavori sulle spiagge di Nizza

Ogni anno, i colpi di mare e l'erosione naturale portano via molti “galets”, i ciottoli che caratterizzano le spiagge di Nizza.

L'ultimo episodio di rilevo tra novembre e dicembre quando, a causa di una mareggiata, la sabbia fine portata dal mare ha coperto le spiagge mentre i ciottoli sono stati risucchiati in mare.

Per mantenere condizioni di balneazione ottimali, la città di Nizza, come ogni anno, arricchisce con i galets le spiagge della costa, da Est a Ovest: un primo intervento è in atto ed impegnerà tutto il mese di gennaio.

Saranno “posati” 5 mila metri cubi di ciottoli: dagli accessi della "Plage du Centenaire" e della "Plage de Carras", veicoli, anche di notevoli dimensioni, caricheranno, trasporteranno, distribuiranno e livelleranno i galets in totale sicurezza per gli utenti.

I ciottoli provengono, nella totalità, dal Paillon, che ha permesso di estrarne 80 mila metri cubi.

Un doppio vantaggio, quello di ottenere il materiale per “ingrassare” le spiagge praticamente a chilometri zero e, nel contempo, di assicurare un intervento indispensabile per garantire la capacità idraulica del corso d’acqua che attraversa Nizza, mitigando i rischi di inondazioni.



Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium