/ Eventi

Eventi | 26 gennaio 2020, 15:31

Oggi e lunedì tutti a Monaco per festeggiare la patrona Santa Devota

La festa celebrativa della patrona del Principato Sainte-Dévote è alle porte. Manca infatti una settimana alle celebrazioni per riverire in pompa magna alla Santa del "Rocher". Festeggiamenti notevoli poiché lo Stato è molto attaccato alle tradizioni religiose.

La chiesa di San Devota a Monaco.

La chiesa di San Devota a Monaco.

Le celebrazioni corrispondono ad una delle più antiche tradizioni monegasche. Quest'usanza ha pervaso la cultura principesca in svariati ambiti, così come la religione, il folclore, le credenze popolari, la storia, la letteratura, le arti, la pittura, la musica, la numismatica oppure la filatelia.  

Questa consuetudine, proveniente della cosiddetta leggenda "di San Devota" , è stata trasmessa da un documento medioevale e occupa un posto di spicco nei cuori degli abitanti. Secondo la leggenda, Devota, giovane cristiana natia della Corsica, sarebbe stata martoriata dal prefetto "Barbarus" durante il regno degli Imperatori Massimiano e Diocle. La sua salma sarebbe stata derubata da fedeli durante la notte successiva al suo martirio. E stata poi disposta in un natante diretto Monaco. Luogo in cui la sua spoglia è stata seppellita in una cappella del vallone "Gaumates" il 27 gennaio 303 o 304. 

Sotto il Principe Honoré II, quindi durante il XVII esimo secolo, fu deciso che Santa Devota diventasse "Patrona di Monaco".

Ma ci vorrà comunque aspettare il decennio 1870 affinché sia istituita e stabilita la tradizione odierna. Ogni anno, una piccola imbarcazione funge da rogo e viene avvampata alla presenza del Sovrano, della Famiglia Principesca e di tante personalità dello Stato. Quando è interamente bruciata, uno spettacolo piromusicale è offerto in Porto Ercole.  

Questa stessa giornata festosa del 27 gennaio, viene recitata nella Cattedrale a cura dell'Arcivescovo di Monaco una messa solenne a nome di San Devota, a dovere di raccoglimento. Il Principe, assieme ai suoi familiari, è ovviamente qui ad assistere alla cerimonia. Di tradizione, ci sono anche i membri del Governo di Monaco, le assemblee elette nonché una bordata di fedeli. Alla fine della messa viene eseguita una Processione per tutta la città durante la cui i Penitenti dell'Arciconfraternità della Misericordia, scortati dai Carabinieri, si mettono in viaggio verso il Palazzo del Principe colla teca dei Cimeli di San Devota. 

Il procedere della sfilata allora si fermerà in Piazza del Palazzo. La Guardia d'Onore e l'Orchestra dei Carabinieri del Principe ossequierà ad Albert. Un celebrante benedice la Famiglia Principesca con i cimeli di Santa Devota. Poi continua la marcia fino ai bastioni. Luogo in cui un celebrante diverso dal primo benedice a sua volta la popolazione e la città. 

Sarà una festa spassosa quanto istruttiva !

Per saperne di più, andate su https://http://www.saintedevotemonaco.com/it/www.saintedevotemonaco.com/it/ 

Gianni Covino

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium