/ Eventi

Eventi | 24 gennaio 2020, 17:00

L'attrattiva resta la principale sfida per il Principato di oggi e di domani

Lunedì 20 gennaio è stato presentato il referto di attività del CSA per l'anno 2019 alla presenza del Principe di Monaco, di S.E M Serge Telle, e di tante altre personalità istituzionali ed economiche.

Qui riunito tutto il gruppo che contribuisce all'attrattiva di Monte-Carlo

Qui riunito tutto il gruppo che contribuisce all'attrattiva di Monte-Carlo

Si sa, ed è oramai una certezza inconfutabile. Il Principato attrae. Sia i giovani, sia i più anziani, sia coloro della media età.

E un dolce covo dove è gradito trascorrere il buon tempo libero. Il rapporto di attività del CSA (Consiglio Strategico per l'Attrattiva) per l'anno 2019 non potrà affermare il contrario. 

Lunedì, infatti, sono state rese note le constatazioni economiche per l'anno passato, alla presenza di SAS Il Principe Albert II, nonché di un sacco di rappresentanti sommi del piccolo Stato. Ecco dunque un probante bilancio delle attività svolte dal Consiglio sin dalla sua creazione, risalente al 2011. E stato anche visualizzato una testimonianza filmata che accerta l'autenticità delle operazioni attuate fin qui. 

Come introduzione, il Ministro dello Stato, che è anche il Presidente del CSA, ha ricordato che " la nozione di attrattiva è una posta in gioco importantissima, nel cuore del modello socioeconomico del Principato. Propizia l'arrivo di residenti stranieri che, in tal senso, contribuiscono allo sviluppo economico del paese. Io, tra l'altro, ne vorrei approfittare per salutare e ringraziare le capacità analitiche e gli sforzi d'inventiva di cui loro danno prova".

Dovete tenere presente che il Consiglio Strategico per l'Attrattiva contribuisce alle riflessioni legate allo sviluppo economico, all'incremento degli incassi per lo Stato, al controllo e alla padronanza per le spese pubbliche nonché agli orientamenti strategici del Principato.

Sono state quasi 60 le proposte attinenti alla qualità della vita, al turismo, al mercato dell'arte,ma pure alla salute, alle finanze o al diporto suggerite dalle diverse commissioni. 

Va notato che il CSA si riunisce lungo tutto l'anno, o in sessione plenaria, o in gruppo lavorativo. Può anche costituire presidi di lavoro che comprendono membri fuori dal Consiglio. 

Potete ritrovare qui in allegato il teaser filmato : https://youtu.be/v0FixguSgls 

 

Gianni Covino

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium