Business - 07 febbraio 2020, 09:01

SAS Il Principe Albert II ha visitato Moutain View

Una giornata particolare per il Principato e il suo Sovrano SAS Il Principe Albert II. Infatti, il Principe si è recato negli Stati Uniti. A Mountain View di preciso, luogo della sede legale di Google, per poter incontrare alcuni suoi dirigenti.

SAS Il Principe Albert II di Monaco al cospetto di Kent Walker, membro del Comex Alphabet.

SAS Il Principe Albert II di Monaco al cospetto di Kent Walker, membro del Comex Alphabet.

Una visita del genere non può passare inosservata e lascerà di sicuro il segno sui tanti dipendenti in California. In effetti, il visitatore di ieri non era niente meno del Principe Albert di Monaco, che ha fatto il viaggio tra Monte Carlo e il territorio statunitense.

Accompagnata da una delega monegasca, l'uomo che festeggerà tra poco i suoi 62 anni torna sulle terre di sua madre, Grace Kelly. 

Lo scopo di questa visita è stato semplicemente quello di incontrare i dirigenti e direttori di Google, per parlare dei campi ed ambiti di collaborazione possibili con il Principato nonché del modo in cui le ditte e società odierne possono prevalentemente contribuire a vincere le sfide ambientali a cui il pianeta oggigiorno è confrontato.

In quest'occasione, Google ha annunciato che la società stessa offrirà tra poco al Principato un accesso completo al catalogo ed ai servizi "Google Play".  

Frédéric Genta, delegato interministeriale alla transizione al digitale, si è rallegrato di tale progresso : "Non vediamo l'ora di poter offrire ai Monegaschi, sia per i residenti che per gli imprenditori che ci sono basati le soluzioni numeriche migliori al mondo. L'accesso al completo catalogo ed alle opzioni di Google Play è, ormai da tanto tempo, una ricorrente richiesta da parte dei privati e delle imprese. Sono contentissimo di sapere che oggi, finalmente, possiamo essere in grado di fornire risposte positive a questa medesima richiesta".

Dal 2012, Google Play è una piattaforma multimediale di messa a disposizione di giochi, film, app diverse, trasmissioni televisive e libri. Viene usata da più di 2 miliardi di persone nel mondo. 

 

Gianni Covino

Ti potrebbero interessare anche:

SU