/ Altre notizie

Altre notizie | 28 febbraio 2020, 18:55

Anche il Principato di Monaco fa il punto sul Coronavirus: nessun caso ma 120 richieste di pazienti ai medici

Problemi anche sul piano turistico. Nessun rinvio di manifestazioni e congressi ma il Ministro Castellini raccomanda di non invitare partecipanti che arrivano dalle aree a rischio.

Jean Castellini e Didier Gamerdinger e, sotto, la riunione di ieri

Jean Castellini e Didier Gamerdinger e, sotto, la riunione di ieri

Anche il Principato di Monaco alza le barricate sul Coronavirus, vista la situazione che si è venuta a creare in Italia ed ora un po’ in tutta Europa.

Al momento, come confermato anche dal Consigliere di Governo Jean Castellini e dal Ministro della Sanità Didier Gamerdinger, non c’è nessun caso dichiarato di Coronavirus nel Principato, mentre sono state 120 le richieste di informazioni ai medici. E’ comunque prevista una mobilitazione per tutto il fine settimana, con squadre rinforzate sul piano sanitario.

Il Ministro ha incontrato ieri le parti interessate del settore turistico di Monaco (albergatori, Grimaldi Forum, AIHM e Syndicate of Travel Agencies) per discutere della situazione di fronte alla crisi legata al Covid-19. "Ho ascoltato i professionisti del settore che si sono mobilitati, organizzati e coordinati. Non sosteniamo la cancellazione o il rinvio di eventi e congressi, al di là delle decisioni che potrebbero essere prese da un organizzatore privato. Consigliamo, comunque, di non invitare nel Principato di partecipanti dalle aree a rischio”.

Anche il Principato ha comunque problemi sul piano economico, visto l’atteggiamento dei turisti: “In questo periodo di bassa stagione si sono registrate alcune cancellazioni ma sono anche sporadiche normalmente le prenotazioni. Secondo noi questa situazione non dovrebbe trascinarsi oltre la fine di marzo”.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium