/ Eventi

Eventi | 02 marzo 2020, 10:00

Fiamme liberatorie bruciano il “Roi de la Mode” in Place Massena. Nel 2021 sarà “Roi des animaux”

L’appuntamento è dal 13 al 27 febbraio 2021. Un rito tra il pagano e il liberatorio ha dato l’addio al Re che ha caratterizzato un carnevale bellissimo, finito purtroppo anzitempo

Il rogo  che ha bruciato il Roi de la Mode in Place Massena

Il rogo che ha bruciato il Roi de la Mode in Place Massena

Le fiamme che inceneriscono il Roi de la Mode su Place Massena sono a metà strada tra il rito pagano e quello propiziatorio, tra la stregoneria e la speranza quasi religiosa nella capacità del fuoco di portarsi via non solo il re del carnevale finito anzitempo, ma anche i cattivi pensieri e le paure che si sono impossessate un po’ di tutti i presenti.

Brucia il re, ma non bruciano le ragioni per le quali uno dei più bei carnevali degli ultimi anni ha dovuto anzi tempo raggiungere gli archivi della memoria, sconfitto non dal maltempo o eventi traumatici, ma da un virus che, ancor prima che fisicamente, si è incuneato nelle persone, le ha spaventate, le ha rinchiuse nel ristretto delle proprie case invece che negli spazi aperti del fantastico mondo delle maschere e dei carri fioriti.

Brucia il Re del carnevale e la gente spera che si porti via quanto sta accadendo consegnando al suo successore il “Roi des animaux” una piazza serena, desiderosa di fare festa, dimentica delle preoccupazioni e delle ansie di queste ore.
Lo s’intuisce, nella piazza sulla quale si sono dati appuntamento quanti per il carnevale hanno lavorato, dalla partecipazione al canto di Nissa la Bella, l’inno che unisce e caratterizza la città.

Appuntamento, dunque, al 2021, dal 13 al 27 febbraio e al nuovo re il “Roi des animaux”.


Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium