/ Eventi

Eventi | 10 marzo 2020, 19:00

Le opere di Richard Roux Giuge e le sculture alate di Valérie Cheno alla Galerie "Lou Babazouk"

La mostra ospitata dalla “galleria” destinata ai talenti del territorio che si trova nel Vieux Nice aperta fino al 29 marzo

Le opere di Richard Roux Giuge e le sculture alate di Valérie Cheno alla Galerie "Lou Babazouk"

Con la finalità di sostenere la cultura locale, la città di Nizza ha creato nel Vieux Nice la galleria d'arte "Lou Babazouk" che ospita mostre di artisti locali, dilettanti o professionisti. Una galleria che si trasforma in una passerella per

tutti i talenti e che rivela la diversità e la ricchezza degli artisti.
Dopo gli artisti Jo Guichou, Geneviève Bozec, Tina De Rubia e Danielle Botbol, tocca a Richard Roux Giuge esporre fino al 29 marzo 2020 con una mostra intitolata “Hybrides”.

Richard Roux Giuge vive e lavora a Nizza: insegnante e consulente pedagogico di arti visive fino al 2013, ora si dedica esclusivamente al suo lavoro di artista.
Si interessa alle immagini, al mondo visibile, alla sua rappresentazione e all'immaginario. Di conseguenza, il suo lavoro è figurativo ed anche concettuale.

E’ influenzato dalla memoria, dai ricordi dell'infanzia, dalle emozioni, dalle letture, dalle collezioni e dalla storia dell'arte.
La specificità del suo lavoro consiste nel frapporre tra l'immagine e lo spettatore un dispositivo preso in prestito dalle tecniche di stampa e tipografia anche se trattato a mano col pennello.

Per questa mostra, Richard Roux Giuge ha invitato l'artista Valérie Cheno la cui produzione di sculture metalliche si adatta perfettamente all’esposizione.
Le sculture alate di Valérie Cheno costituiscono una risposta che ottimamente si adatta all’universo di Richard Roux Giuge.

Ibridi di umani e uccelli, il laccio di ferro diventa una piuma, simboleggia l'immaginario, i mondi paralleli e il tempo che non possiamo fermare. Il loro fragile equilibrio ricorda la precarietà della condizione umana.

La galleria "Lou Babazouk" si trova nel Vieux Nice in Rue de la Loge 8 poco distante dal Palais Lascaris.

Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium