/ Altre notizie

Altre notizie | 25 marzo 2020, 19:00

Come ti cambio le autocertificazioni

Modifica il “salvacondotto” sia in Francia, sia in Italia. I nuovi modelli

Sempre più controlli (Prefettura)

Sempre più controlli (Prefettura)

Potrebbe essere l’ultima vendetta della burocrazia ormai costretta al telelavoro e non più in prima linea, potrebbe essere una necessità (cosa che, per carità di patria, non escludiamo), fatto sta che Italia e Francia sono unite nel…modificare l’autocertificazione.

Quel documento obbligatorio, nuovo papello o, se si preferisce, moderno salvacondotto con il quale avventurarsi non in terre sconosciute, ma nei pressi di casa.

E’ necessario per fare la spesa, per recarsi in farmacia, per portare il cane a spasso, per fare “due passi” attorno alla propria abitazione (con la distanza che varia da Stato a Stato).

Così se un tempo ogni giorno aveva la sua pena, in questo bisestile anno 2020 ogni giorno ha…la sua pena e la sua nuova autocertificazione.

Quelli che inseriamo al fondo di questo articolo sono i “nuovi salvacondotti” che chi si muove in Italia e in Francia deve portare con sé.

Su quello francese va anche annotata l’ora di uscita da casa per cui…ogni giorno ha il suo papello.

Appuntamento…alla prossima edizione, difficilmente queste sono le ultime.




Files:
 Autocertificazione francese (134 kB)
 Autocertificazione italiana (52 kB)

Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium