/ Altre notizie

Che tempo fa

Cerca nel web

Altre notizie | lunedì 17 luglio 2017, 17:00

"Valutazione di Monaco" 2.0: la Ministra Rosabrunetto riapre la discussione su come preservare la biodiversità in Antartide - già in grave pericolo

Il Direttore del Centre Scientifique de Monaco (CSM), professor Denis Allemand, ha dichiarato: "Posso assicurarvi che il Centre Scientifique de Monaco e il Governo Monegasco continueranno a sostenere la preservazione della biodiversità in Antartide e a promuovere le ricerche scientifiche essenziali per sostenere i prossimi piani d'azione."

Valutazione di Monaco

Valutazione di Monaco

Il 5 luglio 2017, una nuova tappa decisiva in termini della conservazione della biodiversità in Antartico e nella regione dell'oceano Australe è stata compiuta a Monaco, sottolineando di nuovo la leadership del Principato in questo campo.

L'obiettivo della seconda edizione del laboratorio "L'Antartide e il piano strategico per la diversità biologica 2011-2020", aperta da Isabelle Rosabrunetto, Ministra delle Relazioni Estere e della Cooperazione Internazionale, e chiusa da professor Denis Allemand, Direttore del Centre Scientifique de Monaco, era di sviluppare una serie di misure concrete per assicurare o migliorare la protezione e la cooperazione della biodiversità nella regione.

Gli esperti sono stati chini ad identificare e definire una serie di indicatori che potrebbe aiutare gli stati interessati alla messa in atto delle misure di preservazione dell'Antartide per valutare l'efficacia e il successo di questi piani d'azione. I risultati della prima edizione del laboratorio, tenuto a Monaco nel 2015, avevano dimostrato che globalmente lo stato della biodiversità nella regione antartica e nell'Oceano Australe era simile e soprattutto non migliore di quello nel resto del pianeta.

Ciononostante, gli esperti avevano sottolineato che "malgrado questo bilancio piuttosto pessimista, esistono numerose azioni possibili e positive per migliorare la situazione in Antartide e nell'Oceano Australe. Nel contesto del "Piano Strategico Globale per la Biodiversità 2011-2020" - originato dalla Convention sur la Diversité Biologique (CDB) -, le azioni definite nel Principato nel corso di questa seconda "Valutazione di Monaco" permetteranno di stabilire una conservazione effettiva su scala globale. 

In conclusione, professor Denis Allemand ha precisato:

"Le azioni e gli indicatori identificati nel corso di questo secondo laboratorio di lavoro miglioreranno la situazione nella regione in maniera sostanziale e dovrebbero essere accolti molto favorevolmente da tutte le parti interessate. Posso assicurarvi che il Centre Scientifique de Monaco e il Governo Monegasco continueranno a sostenere la preservazione della biodiversità in Antartide e a promuovere le ricerche scientifiche essenziali per sostenere i prossimi piani d'azione."

CS

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore