/ Altre notizie

Che tempo fa

Cerca nel web

Altre notizie | mercoledì 10 gennaio 2018, 19:00

Rivoluzione nel traffico sulle strade francesi: da luglio velocità ad 80 Km orari e ritiro della patente per chi telefona

La decisione è stata assunta dal governo francese a seguito della riunione del Conseil Interministériel de la Sécurité Routière (CISR). Aumentano anche i controlli con l’alcoltest

Limite a 80 Km orari sulle strade francesi (foto Facebook)

Limite a 80 Km orari sulle strade francesi (foto Facebook)

Si calcola che saranno oltre 20mila i segnali stradali che dovranno essere sostituiti perché, a partire dal 1° luglio 2018, possa compiersi la rivoluzione del traffico sulle strade secondarie extraurbane francesi.

Da quel giorno, in piene vacanze estive, la velocità massima consentita sulle strade a doppio senso di circolazione scenderà da 90 Km orari a 80 Km orari. La decisione è stata assunta dal governo francese a seguito della riunione del Conseil Interministériel de la Sécurité Routière (CISR).

Ora iniziano le misure attuative, per consentire alla norma di entrare in vigore e, negli auspici del governo, di ridurre la carneficina che si registra sulla strada dove non riesce a diminuire il numero dei morti e dei feriti, nonostante il potenziamento dei sistemi di controllo della velocità sanzionando il superamento dei limiti.

Vi è un’altra novità, ancora più dirompente, che entrerà in vigore e che potrebbe costare molto cara agli automobilisti, francesi e non. Chi sarà sorpreso da una pattuglia al volante col telefono in mano, nell’ipotesi abbia commesso in contemporanea una seconda infrazione al Codice della Strada, si vedrà ritirare la patente. Attenzione dunque: è molto probabile che chi é sorpreso con il telefono in mano mentre è alla guida commetta anche qualche altra infrazione (mancato uso delle frecce direzionali, ad esempio) e questo sarà sufficiente per veder “volare via” la patente con tutto quello che poi comporterà il suo recupero, sotto forma di sanzioni pecuniarie e soprattutto accessorie.

Terza direttiva impartita dal Conseil Interministériel de la Sécurité Routière (CISR) è quella di un forte potenziamento dei controlli mediante alcoltest sulle strade francesi. Secondo le statistiche il 29% degli incidenti mortali in Francia ha quale concausa un tasso alcolico nel sangue superiore alla media.

Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore