/ Altre notizie

Che tempo fa

Newsletter

Iscrivendomi acconsento al trattamento dei dati personali secondo le norme vigenti.

Cerca nel web

Accadeva un anno fa

Altre notizie | martedì 22 marzo 2016, 14:00

Ad Erice, Città per la pace e della scienza, "Premio Speciale della Giuria" alla poeta italo-francese Maria Salamone

La bellezza del paesaggio, l'accoglienza e il calore del popolo siciliano, l'odore primaverile di zagara e di salsedine, sicuramente saranno fonte d'ispirazione per la poeta di Cannes dalle radici sicule mai dimenticate

Erice. Maria Salamone, poeta di origine siciliana di rinomato internazionale, prosegue la sua ascesa verso il successo. Ė in data del 12 marzo il “Premio speciale della giuria” conferitole ad Erice, alla prima edizione del Premio Letterario “L’Anfora di Calliope”. Premio indetto dal Circolo IPLAC di Roberto Mestrone e organizzato dal poeta siciliano Giuseppe Vultaggio, il quale, con bravura e maestria ha orchestrato la cerimonia di premiazione.

Nel consegnare "L'Anfora di Calliope", alla poeta Salamone, la scrittrice Caterina Guttadauro La Brasca, presidente di giuria, ha tenuto a sottolineare che, tale premio intende premiare l'insieme della sua carriera; una carriera ricca di premi e di riconoscimenti, il cui successo è un punto di riferimento per la Sicilia, di cui vanta le radici oltre frontiera, e per l'Italia tutta, di cui porta la lingua e la cultura per le vie del mondo.

Di gradevole ascolto sono stati gli interventi musicali eseguiti al pianoforte dal M° Mario Genna e le canzoni interpretate dai cantanti Piero Corso e Nicoletta Bellotti, e di gradevole piacimento  il balletto della coreografa Vitalba Cultrona, eseguito con grazia e leggerezza da tre giovani ninfe: Erika Epifania Maria Grazia Virgilio e Debora Vultaggio.

Autorità e personaggi vari  hanno contribuito ad arricchire la serata, fra cui il sindaco di Erice, Giacomo Tranchida.

La bellezza del paesaggio, l'accoglienza e il calore del popolo siciliano, l'odore primaverile di zagara e di salsedine,  sicuramente saranno fonte d'ispirazione per la poeta di Cannes dalle radici sicule mai dimenticate. 

Nella foto insieme a Maria Salamone, l'organizzatore del premio, poeta Giuseppe Vultaggio e la presidente di giuria, scrittrice Caterina Guttadauro La Brasca.

Francesco Mulè

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore