/ Altre notizie

Che tempo fa

Rubriche

Newsletter

Iscrivendomi acconsento al trattamento dei dati personali secondo le norme vigenti.

Cerca nel web

Altre notizie | domenica 31 gennaio 2016, 16:14

Pezzi di ricambio per auto su internet: come evitare la truffa?

Un procedimento simile può essere seguito per le fotografie allegate all'annuncio: alcuni motori di ricerca consentono, inserendo il link di una foto o caricandola dal proprio PC, di trovare tutte le pagine Web nella quale la stessa foto è stata caricata; in questo modo vi sarà facile stabilire se la foto dell'oggetto è stata prelevata da un'altra inserzione

Negli ultimi anni, anche nel nostro Paese, lo shopping online è cresciuto in maniera esponenziale, e quando si tratta di fare acquisti, sempre più italiani si rivolgono ai portali Web anziché ai negozi fisici.
In effetti, comprare su internet apporta una lunga serie di vantaggi, come la maggiore comodità, la più ampia scelta ed i prezzi notevolmente ridotti. Tuttavia, su internet come nei luoghi fisici, la truffa è sempre in agguato, ed in questo articolo vogliamo proprio dare alcuni pratici consigli per evitare di essere raggirati quando si compra online, riferendoci in particolare all'acquisto dei pezzi di ricambio per le automobili. 


Capita spesso, infatti, che ignari utenti acquistino questi prodotti ricevendo poi pezzi di pessima qualità o merce rubata, o che più semplicemente paghino senza poi avere più notizie del venditore. Ma cosa fare per evitare queste spiacevoli situazioni? Gli accorgimenti sono parecchi, ma uno ricopre una particolare importanza, ovvero la scelta del portale: molti truffatori creano siti "fantoccio" i cui server risiedono puntualmente all'estero, che propongono ottimi affari salvo poi sparire dopo pochi giorni, per poi ovviamente ricomparire con un altro nome e sotto una diversa veste grafica. Prima di acquistare, verificate quindi la reputazione del sito in questione e prediligete i portali notoriamente affidabili, come ad esempio Usato.it, che propone migliaia di annunci di ricambi ed accessori per auto.


Un campanello d'allarme deve scattare in presenza di prezzi troppo bassi: soprattutto quando si parla di pezzi costosi, è molto improbabile che il venditore sia uno sprovveduto; più verosimilmente si tratta di qualcuno che vuole sbarazzarsi in fretta di oggetti rubati! Proprio pochi giorni fa i giornali riportavano la notizia di una banda internazionale che rubava automobili per poi rivenderne i vari pezzi su internet. Se il venditore fornisce un numero di telefono di rete fissa, verificatene l'identità servendovi di un elenco telefonico, mentre se dà un numero mobile, assicuratevi che sia italiano e che sia raggiungibile.

Molta attenzione va prestata poi alla descrizione dell'oggetto venduto: innanzitutto, è utile sapere che molti truffatori pubblicano annunci in Paesi diversi dal proprio, così da complicare le indagini nel caso venissero scoperti; di conseguenza è bene diffidare da oggetti le cui descrizioni sono scritte in un italiano poco corretto, evidentemente frutto di traduzioni automatiche. I truffatori pubblicano spesso periodicamente gli stessi annunci cambiando magari solo alcuni particolari dell'oggetto (in realtà inesistente) o la città nella quale si trova; per questo può essere utile copiare ed incollare parte della descrizione dell'oggetto su un motore di ricerca, così da verificare che un annuncio identico non sia già stato pubblicato in passato.

Un procedimento simile può essere seguito per le fotografie allegate all'annuncio: alcuni motori di ricerca consentono, inserendo il link di una foto o caricandola dal proprio PC, di trovare tutte le pagine Web nella quale la stessa foto è stata caricata; in questo modo vi sarà facile stabilire se la foto dell'oggetto è stata prelevata da un'altra inserzione.

ip

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore