/ La dolce vita

Che tempo fa

Rubriche

Newsletter

Iscrivendomi acconsento al trattamento dei dati personali secondo le norme vigenti.

Cerca nel web

La dolce vita | mercoledì 20 gennaio 2016, 12:16

Fino al 20 marzo prossimo il NMNM presenta LAB, ovvero i retroscena del museo d’arte di Monaco

Per l’occasione, i visitatori avranno l’opportunità di capire meglio cosa compone il museo, ma anche ciò che lo scandisce, attraverso campagne di studio e di restauro, di produzione e di scenografia di mostre, e più in generale con workshop ed incontri

Fino al 20 marzo prossimo, il NMNM presenta LAB, ovvero i retroscena del museo d’arte di Monaco. Si tratta di un laboratorio ideato come piattaforma di scambio e d'incontro per cercare di rispondere all'ambizioso quesito: "Quale museo domani?"

Per l’occasione, i visitatori avranno l’opportunità di capire meglio cosa compone il museo, ma anche ciò che lo scandisce, attraverso campagne di studio e di restauro, di produzione e di scenografia di mostre, e più in generale con workshop ed incontri.

Si affronteranno inoltre numerose questioni sul futuro del museo, come l'architettura, l'accessibilità, la residenza di artisti o ancora la comunicazione, invitando artisti, critici, grafici, storici d'arte, designer, filosofi, restauratori, curatori e direttori di musei che prossimamente verranno ospitati dal museo per condividere e proporre nuovi spunti di riflessione.

Nell'ambito del LAB verranno così attivate e rinnovate varie funzioni del museo attraverso laboratori, seminari o project room.

Per tutta la durata dell’iniziativa si potranno conoscere più da vicino artisti, architetti, critici, restauratori e direttori di musei; gli incontri si svolgono alle ore 18.00 presso Villa Sauber (17, Avenue Princesse Grace), ingresso gratuito.

Programma dettagliato:

 

- Giovedì 17 dicembre

Vito Acconci, Sous Contrôle. Audrey Illouz, critico e sovrintendente di mostre.

 

- Venerdì 15 gennaio

"59 sorties", Celia Pym, artista.

- Giovedì 21 gennaio

Il museo nell'età del cambiamento climatico. Philippe Rahm, architetto.

 

- Giovedì 28 gennaio

Residency Unlimited, uno sguardo alternativo sulle residenze d'artista. Nathalie Anglès, fondatrice di Residency Unlimited, NYC.

- Giovedì 4 febbraio

Il museo attaccato. Jean-Louis Deotte, professore di filosofia all'Università Paris VIII, Saint-Denis.

 

- Venerdì 26 febbraio

Costruire un paesaggio. Christophe Laforge e Daniel Jarry, paesaggisti.

 

- Giovedì 3 marzo

Marie-Charlotte Calafat, aggiunta al dipartimento collezioni e risorse documentali, Centro di Conservazione e di Risorse del MuCEM.

 

- Giovedì 10 marzo

Il museo illustrato. Jochen Gerner, autore e disegnatore.

 

- Venerdì 18 marzo

Disegnare con gli occhi. Michel Paysant, artista.

 

 

Per ulteriori informazioni:

Tel. + 377 98 98 91 26

cs

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore