/ Sport

Che tempo fa

Newsletter

Iscrivendomi acconsento al trattamento dei dati personali secondo le norme vigenti.

Cerca nel web

Sport | sabato 06 febbraio 2016, 09:31

32° Primo Cup – Trophée Credit Suisse: Day 1 di sole e vento leggero (Fotogallery)

76 barche in regata davanti a Port Hercule hanno beneficiato di una giornata di sole con vento leggero da Sud-Sud Est

Immagini Carlo Borlenghi

Primo giorno di regate per il primo weekend della trentaduesima edizione della Primo Cup Trophée Credit Suisse allo Yacht Club de Monaco. 76 barche in regata davanti a Port Hercule hanno beneficiato di una giornata di sole con vento leggero da Sud-Sud Est.

Le condizioni più primaverili che invernali hanno consentito il Comitato di Regata di completare due prove per tutte le classi monotipo e una per le 22 barche IRC, su due diversi campi di gara. La vela in queste condizioni richiede pazienza, scelte tattiche e tanta concentrazione, per sfruttare ogni piccola raffica di vento.

Classe Surprise (16 iscritti): dominio svizzero

Per la classe Surprise la Primo Cup è il primo atto del Circuito Europeo 2016, la voglia di mettersi in evidenza ha portato a partenze molto combattute, con richiami generali in entrambe le prove e utilizzo della bandiera nera (che prevede la squalifica in caso di partenza anticipata).

Dominio svizzero con Etienne David (Mirabeau 1), Nicolas Groux (Cer 2 Genève Aéroport) e Sebastano Baranzini (Seal Consulting) ai primi tre posti della classifica provvisoria. 

Classe SB20 (15 iscritti): classifica corta

Una flotta internazionale si confronta senza un vero dominatore, anche se la costanza migliore ha premiato gli italiani di Un’Altra Claudia con lo skipper Carlo Brenco, leader dopo un 3° e un 2° di manche, davanti a Johan Ravier (Oceanteam) e al presidente della classe internazionale Ed Russo (Black Magic).

Classe Star (14 iscritti): duello tedesco-monegasco

Regate molto tecniche nell’aria leggera per l’ex classe olimpica, in testa il tedesco Philipp Rotermund precede il timoniere di Monaco Filippo Orlando (Junior), conoscitore del campo di regata dello Yacht Club de Monaco.

Classe Smeralda 888 (9 iscritti): 100% Montecarlo

La classe elegante nata in Sardegna e divenuta barca ufficiale dello Yacht Club de Monaco, dominio per Guido Miani (Botta Dritta) grande specialista dei Melges 20 (che correranno nel prossimo weekend), in fuga grazie a un primo e un secondo di manche.

Oltre ad essere la regata di apertura della stagione per gli One Design da 32 anni, dal 2012 la Primo Cup ha aperto alle classi d’altura stazzate con il sistema IRC, quest’anno con una flotta di oltre 20 imbarcazioni. Nella prima categoria IRC (1-2), in testa Arcora di Orel Kalomeni con il fuoriclasse Dimitri Deruelle vincendo la prima prova davanti al latvianoVadim Yakimenko (Amber Miles). Prima barca italiana è Fare Well di Alberto Franchella con a bordo tra gli altri Tommaso Paleari.

Nella seconda categoria IRC (3-4) vittoria italiana per Far Star dell’armatore Giovanni Spessa.

Sabato 6 segnale di avviso per le prime regate alle ore 11.

www.ycm.org



 

cs

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore