/ Sport

Che tempo fa

Rubriche

Newsletter

Iscrivendomi acconsento al trattamento dei dati personali secondo le norme vigenti.

Cerca nel web

Sport | giovedì 31 marzo 2016, 10:00

Motonautica: Alfredo Amato lancia la sfida mondiale Napoli-Montecarlo

L’atmosfera incantevole del golfo di Napoli unita al fascino che contraddistingue la città di Montecarlo ha sempre rappresentato uno scenario perfetto per gli sport acquatici in generale e per la motonautica in particolare

Al NauticSud presso lo stand Ferretti ha preso il via l'iniziativa "Long Distance Offshore Record Napoli-Montecarlo", in programma il prossimo luglio e la nuova stagione offshore del team partenopeo Al&Al di Alfredo Amato.

"Presentare oggi la Napoli-Montecarlo al Nauticsud significa affermare ancora una volta il grande ruolo che Napoli gioca nella nautica - le parole di Donatella Chiodo, presidente Mostra d'Oltremare -. Il successo di questo salone con 120 espositori in 14 mila metri quadrati vuole rilanciare una ulteriore sfida in quanto oggi attraverso questa iniziativa sono unite istituzioni, cantieri e campioni della motonautica".

L’atmosfera incantevole del golfo di Napoli unita al fascino che contraddistingue la città di Montecarlo ha sempre rappresentato uno scenario perfetto per gli sport acquatici in generale e per la motonautica in particolare. L’idea del team Al&Al è di fissare un record di velocità teso a porre in risalto, attraverso la competizione sportiva, il grande patrimonio artistico e culturale di cui è culla la nostra città.

"Ho voluto lanciare questa sfida per dimostrare l'attaccamento del team Al&Al verso la città - le parole di Alfredo Amato -. Questa iniziativa nasce col supporto del Comune di Napoli ed insieme riusciremo a promuovere la cultura per il mare. Partiremo dal circolo Savoia una mattina di luglio e arriveremo a Montecarlo per il nostro record con una media almeno di 68 miglia orarie".

La nuova sfida internazionale che il team partenopeo lancia al mondo dell'offshore partirà dal Reale Yacht Club Canottieri Savoia e varcherà il confine nazionale fino allo Yacht Club de Monaco (i due circoli sono gemellati). L’iniziativa, patrocinata dal Comune di Napoli grazie all’interessamento del sindaco Luigi de Magistris, vuole anche essere un motivo di richiamo per le eccellenze campane. 

"Il sindaco de Magistris ha posto grande attenzione verso la nautica in quanto la città proprio attraverso l'offshore si fa conoscere ed apprezzare a livello internazionale e la Napoli-Montecarlo ne è testimonianza. Vogliamo essere vicino a questa sfida e a settembre ho in animo di unire tutti i campioni della motonautica in un evento che vuole rilanciare il ruolo principe del mare legato al turismo e allo sport", ha spiegato Ciro Borriello, assessore dello Sport del Comune di Napoli.

Le sponsorizzazioni fino a oggi raccolte sono state devolute a sostegno dei progetti Save the Children indirizzati ai bambini che, loro malgrado, sono costretti ad attraversare i mari per fuggire da guerre e dittature su barconi pericolosi, mettendo a repentaglio la propria vita.

Inoltre, anche quest’anno il team conferma la partecipazione al campionato mondiale offshore X-Cat Racing. E lo fa con una squadra tutta napoletana: a bordo, insieme ad Alfredo Amato, un altro campione partenopeo, Diego Testa, cinque volte campione italiano di offshore, campione europeo nel 2008 e con diverse partecipazioni al campionato mondiale. Lo nuova livrea dello scafo avrà i colori e i marchi dei nuovi sponsor Carpisa e Yamamay, che saranno ufficializzati nel corso della presentazione, insieme a un altro brand campano, Pastamato. Il campionato mondiale prevede sette tappe che si svolgeranno tra aprile e dicembre da Fujairah a Dubai, da Lugano ad Abu Dhabi, al quale prenderà parte una barca dalla forte impronta napoletana, che vuole esaltare le eccellenze cittadine: dai piloti, i pluricampioni Amato e Testa, ai brand come Carpisa, Yamamay e Pastamato, fino all’assistenza del Cantiere Postiglione.

cs

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore