/ Altre notizie

Altre notizie | 30 settembre 2019, 17:31

Montecarlo: mare grosso e 800 crocieristi costretti a terra, unica soluzione dormire allo stadio 'Louis II'

Nel corso della notte i responsabili della crociera hanno reperito i mezzi necessari (una serie di Pullman) per trasportare gli 800 ospiti a Villefranche, da dove ieri mattina sono riusciti a risalire a bordo della nave.

Montecarlo: mare grosso e 800 crocieristi costretti a terra, unica soluzione dormire allo stadio 'Louis II'

Emergenza senza precedenti, quella avvenuta sabato sera nel Principato di Monaco. 800 crocieristi brittanici, che erano scesi in mattinata per una escursione dalla nave che li sta portando in giro per l’Europa, non sono potuti tornare in serata sull’imbarcazione, a causa del mare grosso che non ha consentito ai ‘Tender’ di riportarli a bordo.

L’emergenza ha colto ovviamente di sorpresa i responsabili della crociera che, non potendo trovare alberghi liberi sulla Costa Azzurra per 800 persone, hanno chiesto aiuto alle autorità del Principato monegasco. Sono così stati allestiti lettini e materassini all’interno della sala ‘Gaston-Medecin’ dello stadio ‘Louis II’, per consentire ai crocieristi un luogo dove poter trascorre la notte. Contestualmente sono stati assistiti dal Consigliere ministeriale agli interni che ha fatto intervenire anche la Croce Rossa.

I vacanzieri erano scesi per vedere da vicino anche il Monaco Yacht Show ma, in molti, hanno ovviamente approfittato anche per una serie di escursioni in diverse zone della Costa Azzurra. Al termine della giornata gli 800 crocieristi sono tornati al porto di Fontivieille dove, però, sono state considerate troppo forti e pericolose le onde che si infrangevano sull’approdo monegasco, per le piccole imbarcazioni (Tender) che dovevano spostarsi tra il porto e la nave che era in rada.

Ci sono stati degli errori nella gestione dell’arrivo della nave? Dal Governo monegasco confermano che analizzeranno l’accaduto per evitare problemi del genere, in particolare perché non c’erano avvisi meteo sui problemi poi riscontrati per il mare. Solitamente a Montecarlo, quando l'imbarco delle persone è considerato rischioso, le navi di solito si spostano nella baia di Villefranche che è più riparata e dove i passeggeri delle crociere vengono trasportati in autobus o in treno.

Sabato sera, purtroppo, gli 800 passeggeri non sono riusciti a salire non c’era posto negli alberghi, visto che era l’ultimo giorno del ‘Monaco Yacht Show’. Fatto curioso che, prima di potersi sistemare su lettini e materassini, i crocieristi sono arrivati al palazzetto dove poi hanno trascorso la notte mentre era in corso una partita di basket tra il Monaco ed il Senas per la Coppa Paca. Un match per una competizione locale dove solitamente non sono presenti molti spettatori. Ed anche i giocatori in campo sono rimasti stupiti, non avendo mai visto così tanto pubblico. Solo al termine hanno capito il motivo.

Dopo la partita se ne dovevano svolgere altre due ma sono state annullate per consentire l’allestimento della palestra per i crocieristi. Nel corso della notte i responsabili della crociera hanno reperito i mezzi necessari (una serie di Pullman) per trasportare gli 800 ospiti a Villefranche, da dove ieri mattina sono riusciti a risalire a bordo della nave.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium