Forza della Natura 2021: apertura della manifestazione"

 / Altre notizie

Altre notizie | 05 marzo 2020, 07:00

“Forza e femminilità”, questo il significato della mimosa nel linguaggio dei fiori. La storia e le ragioni di un fiore diventato un simbolo

Consigli su come conservare a lungo i mazzi di mimosa. E’ tutta “made in Italy” la ragione per la quale la mimosa è diventata il simbolo delle donne

Mimose in Place Gautier a Nizza

Mimose in Place Gautier a Nizza

E’ il giallo il colore che domina, in questi giorni, non solo in Place Gautier dove si svolge il mercato dei fiori in attesa che nell’attiguo Cours Saleya terminino i lavori di sistemazione dell’area, ma in tutta la città.

Il giallo è il colore che caratterizza le vetrine di tanti negozi, che invita all’acquisto: il profumo che le mimose emanano coinvolge e i vasi e i mazzi fioriti invitano all’acquisto.

E’ il fiore che, per primo, preannuncia l’arrivo della primavera, che la caratterizza, assieme con le viole e le primule presenti in gran numero sui banchi di vendita.

I fiorai forniscono anche alcuni consigli per conservare a lungo i mazzi di mimosa, cercando di tardare il più possibile la loro sfioritura.
Innanzi tutto tenerli il più possibile lontani da fonti di calore, soprattutto dai termosifoni, poi bagnare quotidianamente, solo con acqua, gli steli con l’avvertenza di tagliarli un pochino ogni giorno.

E’ tutta “made in Italy” la ragione per la quale l’Acacia dealbata, nome scientifico della mimosa, è diventata il simbolo delle donne.

Furono infatti tre donne italiane dell’UDI che, l’8 marzo 1946, in occasione della prima Giornata Internazionale della Donna, subito dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale, a scegliere questo fiore giallo quale simbolo.

La scelta venne dettata dal fatto che il “fiore color oro” è semplice, poco costoso e fiorisce nel mese di marzo, proprio a ridosso della festa della donna.
Poi le modifiche climatiche ed anche esigenze di mercato hanno anticipato, anche di molto, le fioriture.

In quel marzo del 1946, con pochi soldi da spendere, la mimosa era il fiore che caratterizzava Roma, se ne vedevano dappertutto, s’imponevano all’attenzione con il loro colore e il loro profumo intenso: fu “normale” per le tre dirigenti dell’UDI individuare proprio nella mimosa il fiore per quella ricorrenza anche perché, nel linguaggio delle piante, in località dalle culture diverse, la mimosa significa forza e femminilità.



Beppe Tassone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium