/ Nizza

Nizza | 05 aprile 2020, 07:00

Domenica delle Palme: la tradizione dei “rameaux” rivive nei ricordi (Foto)

Una tradizione che giunge dalla vicina Liguria: s'intrecciano i rami delle palme creando vere e proprie opera d’arte

I rameaux nelle foto degli scorsi anni

I rameaux nelle foto degli scorsi anni

Oggi la Costa Azzurra vive una Domenica delle Palme assolutamente inedita, senza che la tradizione dei “rameaux” possa rinnovarsi come avviene da secoli.
Certo, in alcune chiese aperte non per i riti, ma per preghiere individuali, se ne possono trovare, ma manca tutta la coreografia esterna, dalle bancarelle all’esposizione di vere e proprie opere d’arte.

Manca la gente, confinata in casa, intenta magari ad osservare i “rameaux” dello scorso anno che resteranno ancora un anno a “proteggere” la casa e mai come adesso ve ne è bisogno.

Ma cosa sono i rameaux?
Si tratta di rami di palma intrecciati che, di norma, vengono esposti davanti alle Chiese dove possono essere acquistati.

Una tradizione che giunge dalla vicina Liguria: s'intrecciano i rami delle palme creando vere e proprie opera d’arte.
Particolarità Nizzarda, ora caduta in disuso, era quella della distribuzione, da parte del parroco, dei rami di palma, prima della Messa, alle donne presenti in Chiesa.
Le stesse, durante la funzione, le intrecciavano per poi offrirle al termine della cerimonia.

Ora i rameaux vengono esposti davanti ai luoghi di culto: molti sono veramente belli.

Lo scorso anno, davanti a Notre Dame, in Avenue Jean Médecin, e a Santa Reparata, nel Vieux Nice, sono stati a centinaia i turisti che si sono soffermati per scattare fotografie e poi per acquistare questi lavori che coniugano arte con tradizione.

Normalmente la predisposizione dei rameaux inizia già il sabato, anche per consentire alle persone di acquistarli e poi di portarli alla funzione della sera o della domenica delle Palme per la benedizione e la conservazione in casa.

Quest’anno la benedizione dei rameaux e dei ramoscelli d’ulivo avverrà in “diretta Facebook” alle 10,30 in collegamento con l’Église Saint-Jean Baptiste Le Vœu: sarà il vescovo Mgr André Marceau ad officiare, rigorosamente a porte chiuse.

Per assistere alla funzione occorre collegarsi con la pagina FacebookCatholiques des Alpes-Maritimes” .

Al fondo di questo articolo una rassegna fotografica dei “rameaux” degli scorsi anni.

Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium