/ Politica

Politica | 19 aprile 2020, 18:00

Christian Estrosi si rivolge ai Nizzardi: “Ecco cosa faremo nei prossimi giorni” (Video)

Idee, capacità comunicativa e coraggio contraddistinguono l’azione del Sindaco di Nizza che alcuni dicono “lanciato” verso le presidenziali del 2022

Christian Estrosi

Christian Estrosi

Ogni giorno che passa Christian Estrosi appare come il politico francese che maggiormente emerge, per l’attivismo e la capacità dimostrata.
Anche nella comunicazione sa “fare la differenza”.

Ieri sera, attraverso le reti sociali, si è rivolto ai nizzardi con un tono di voce, una capacità comunicativa ed una chiarezza nel linguaggio tali da imporlo all’attenzione della Francia intera in previsione delle scadenze elettorali del 2022.
Non è un caso che proprio sulle reti sociali stiano apparendo qua e là post e commenti che invitano il sindaco di Nizza a tentare la scalata verso le presidenziali.


Al di là della capacità comunicativa, nel suo intervento brillavano i contenuti.

Innanzi tutto il ringraziamento ai nizzardi ed ai cittadini della Métropole per il rispetto delle norme di confinamento che hanno consentito alla città ed al suo territorio brillare per le basse percentuali di infezione della popolazione.

L’annuncio poi di una conferenza programmatica che sarà organizzata la prossima settimana per gettare le basi della ripresa economica ed anche per integrare le misure statali di stimolo alle attività.

Quindi le misure adottate a favore delle fasce più esposte della popolazione.

Gli anziani di età superiore ai 65 anni, che non sono tassabili, riceveranno ogni settimana dall’amministrazione comunale un paniere di generi alimentari, con prodotti freschi, per un importo di 25 euro.

Le famiglie in difficoltà sociale, che annoverano al proprio interno dei bambini, riceveranno un contribuito che varierà, a seconda della situazione reddituale, da 100 a 70 euro a bambino. Il contributo sarà versato il 15 maggio.

I trasporti scolastici saranno gratuiti fino alla fine dell’anno scolastico e le associazioni impegnate sul territorio per aiutare, in diverse maniere le persone in difficoltà, parteciperanno alla suddivisione di un fondo di 500 mila euro destinato ad incentivare la loro azione.

Il comune di Nizza riconoscerà anche dei contributi per finanziare almeno in parte le vacanze del personale assistenza che è stato impegnato nel periodo dell’epidemia.

Sul piano delle tasse, la Taxe Foncière diminuirà del 9,50% e quella dell’immondizia del 22%. Inoltre una buona parte dei nizzardi sarà esonerato quest’anno dal pagamento della Taxe d’Habitation.

Quindi l’annuncio che nei prossimi giorni verranno distribuite 900 mila mascherine lavabili il cui utilizzo diventerà obbligatorio a partire dall’11 maggio.

Infine un invito rivolto direttamente ai nizzardi: “D'ora in poi, vi chiedo di condividere le vostre idee, le vostre proposte, i vostri suggerimenti, i vostri commenti, anche le vostre paure, sul post-confinamento, sulla piattaforma: www.demainnice.fr
Tutte le tue idee sono benvenute, perché è insieme che costruiremo un futuro migliore, per i nostri figli, che tiene conto dell'esperienza che abbiamo vissuto
”.





Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium