/ Altre notizie

Altre notizie | 21 aprile 2020, 12:25

Non riaprirà almeno fino all'11 maggio il confine di Ponte San Luigi: la conferma arriva dalla Prefettura di Nizza

Nelle scorse ore il segretario dei Frontalieri, Roberto Parodi, aveva chiesto un interessamento al Console di Nizza, che ne aveva parlato con la Prefettura. Per ora non si parla di riapertura

Non riaprirà almeno fino all'11 maggio il confine di Ponte San Luigi: la conferma arriva dalla Prefettura di Nizza

Non riaprirà sicuramente prima dell’11 maggio il confine italo-francese di Ponte San Luigi, chiuso dalle autorità transalpine il 23 marzo scorso, per concentrare l’attenzione dei controlli di polizia a Ponte San Ludovico e sulla A10.

Del caso si è interessato il segretario dei Frontalieri, Roberto Parodi, che ieri ha chiamato al telefono il console generale italiano a Nizza Debenedictis: “Insieme abbiamo cercato di fare riaprire il valico di frontiera – ha detto Parodi - chiedendone la riapertura al Prefetto delle Alpi Marittime”. Parodi, al termine del colloquio ha inviato la richiesta anche Prefettura di Imperia.

Il Console a Nizza ha parlato con la Prefettura del capoluogo della Costa Azzurra, dalla quale è arrivata la conferma che, almeno per ora, non riaprirà. Tra le motivazioni addotte dall’autorità nizzarda, oltre ai controlli agli altri valichi, anche lo stop all’afflusso dei cittadini francesi ad un negozio appena dopo il confine, sul territorio italiano.

Nella risposta della Prefettura viene evidenziato come, in attesa dello stop alle restrizioni imposte fino all’11 maggio, sembra prematuro parlare oggi di una ripresa dell'attività e del traffico. La stessa ha confermato che le autorità italiane della provincia di Imperia hanno chiesto ai francesi di mantenere alti controlli, dopo la revoca delle misure di contenimento in Italia prevista per il 4 maggio, in modo da evitare qualsiasi nuovo afflusso di cittadini francesi in Liguria.

Al momento, secondo la Prefettura di Nizza, non si sono previsioni per riaprire il confine di Ponte San Luigi e le parti si sono date appuntamento all’11 maggio per verificare la situazione.



Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium