Sport - 03 maggio 2020, 18:00

Ligue 1: Paris Saint Germain campione di Francia, Marsiglia in Champions e Nizza, quinto, (forse) in Europa League

La media ponderata ha determinato la classifica finale del campionato di Ligue 1. Rimangono gli interrogativi sulle due coppe nazionali che potrebbero modificare gli accessi all’Europa League.

Tifoseria del Nizza...sembra una foto d'altri tempi, era solo febbraio 2020 (foto tratta dal sito dell'OGC Nice)

Tifoseria del Nizza...sembra una foto d'altri tempi, era solo febbraio 2020 (foto tratta dal sito dell'OGC Nice)

Partiamo da come è andata a finire, dai dati certi, le magagne le riserviamo alla seconda parte.

Dunque, dopo l’intervento del Presidente Emmanuel Macron e del Primo Ministro Eduard Philippe i campionati calcio di Ligue 1 e 2 sono andati definitivamente in soffitta.

La stagione 2019/2020 si é conclusa e la Lega professionisti (in Francia separata a seconda delle categorie) ha deciso, sulla pase di un conteggio affidato ad una media ponderata, come il torneo è finito.

  • Per la nona volta il Paris Saint Germain è campione di Francia.
  • Accedono alla Champions League: Paris Saint Germain, Marsiglia e Rennes.
  • Accedono all’Europa League: Lille e, forse, Nizza e Reims (oppure Lione e Saint Etienne o una sola delle due).
  • Retrocedono in Ligue 2: Amiens e Tolosa.
  • Accedono alla Ligue 1: Lorient e Lens.

Fin qui i “dati ufficiali” che decretano il quinto posto per il Nizza e il nono per il Monaco.

Ora le magagne, che sono grosse e riguardano il “forse” che abbiano dovuto inserire a fianco delle squadre che dovrebbero essere iscritte all’Europa League.
Infatti al posto di Nizza e Reims potrebbero figurare Lione e Saint Etienne.

Cosa sta accadendo?
Non è ancora stato deciso se far disputare ad inizio stagione le due finali di Coppa di Francia (finalisti Paris Saint Germain e Lione) e di Coppa di Lega (finaliste Paris Saint Germain e Saint Etienne).
I due tornei consentono l’accesso all’Europa League e, se le due finali fossero vinte da Lione e Saint Etienne sarebbero queste due squadre ad accedere alla Coppa Europea e non Nizza o Reims. Nell’ipotesi il Paris Saint Germain vincesse una sola delle due finali sarebbe salva la posizione del Nizza.

Un “non deciso ora” che non lascia solo col fiato sospeso i tifosi, ma che non consente alle società (a quattro società) di conoscere il proprio futuro proprio mentre dovrebbero muoversi sul mercato per predisporre una compagine in grado di affrontare gli impegni europei, avendone anche i ritorni soprattutto dovuti ai diritti televisivi ed ai trasferimenti di fondi da parte dell’UEFA.

Un gran bel pasticcio che, in ogni caso, a Nizza assicurano non cambierà i piani della società che si era dato quale obiettivo il settimo posto e che puntava, nella prossima stagione, alle Coppe Europee, che possano arrivare prima è una bella notizia.

Questo il commento del Presidente della Società  Jean-Pierre Rivère: “Questo posto è una buona cosa. Non ci lamentiamo. Queste sono, naturalmente, circostanze speciali, ma i punti acquisiti sul terreno non sono caduti dal cielo. Non abbiamo rubato nulla. Abbiamo parlato di una stagione di transizione. Non pensavamo che sarebbe stata così particolare".



Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:

SU