Business - 10 maggio 2020, 18:00

Riaprono Cap 3000 e Polygone Riviera: la Costa Azzurra riparte

Lunedì 11 maggio, ma non sarà un inizio facile: sono state messe in campo una serie di misure per assicurare il distanziamento personale, i gesti barriera e la sicurezza dei clienti e dei lavoratori

Cap 3000

Cap 3000

E’ il segnale “forte” del nuovo inizio, quello che coniuga alcuni luoghi commerciali simbolo della Costa Azzurra con uno dei suoi stereotipi: l’acquisto, lo shopping.

Lunedì mattino, alle 9, riapriranno i battenti, a Saint Laurent du Var, Cap 3000 e a Cagnes sur Mer le Polygone Riviera.
L’assenso alla riapertura, come prevede la legge, lo ha dato il Prefetto delle Alpi Marittime Bernard Gonzalez.

Non sarà un inizio facile, sono state messe in campo una serie di misure per assicurare il distanziamento personale, i gesti barriera e la sicurezza dei clienti e dei lavoratori.

Si va da interventi sul condizionamento dell’aria con le apparecchiature costantemente sanificate, a percorsi obbligati per evitare che le persone s’incrocino. Inoltre gel distribuito un po’ ovunque.

Solo sulle mascherine ci si differenzia. Obbligo di indossarle a Cap 3000, sia per i clienti sia per i negozianti, solo consigliate (anche se vivamente) al Polygone Riviera, la ragione sono le diverse ordinanze adottate dai sindaci che hanno competenza territoriale in questa materia.

Così i 135 mila metri quadrati di Cap 3000 e i 70 mila del Polygone Riviera saranno a disposizione della clientela, riprenderanno la loro attività e daranno un segnale forte, che sicuramente si aspettava, al territorio.

Attenzione, però, è stato lo stesso Prefetto a sottolinearlo: se le regole sul distanziamento personale non saranno rispettate, se si dovesse verificare qualche rischio di contagio, non si esiterà ad ordinare l’abbassamento delle serrande.

In ogni caso, lunedì 11 maggio alle ore 9 (fino alle 19) le serrande si alzeranno, le luci si accenderanno come le insegne e i negozi riapriranno, compresi i ristoranti interni che, per il momento, si limiteranno al cibo da asporto.
 



Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:

SU