/ Ambiente

Ambiente | 02 giugno 2020, 18:00

Costa Azzurra: alla scoperta del territorio. Le Broc (Video e Foto)

Montecarlonews propone luoghi, itinerari, passeggiate alla scoperta del Dipartimento delle Alpi Marittime. Le foto e il Video di questo servizio sono di Danilo Radaelli

Le Broc, fotografie di Danilo Radaelli

Le Broc, fotografie di Danilo Radaelli

Ad una trentina di chilometri da Nizza, superato Carros, si trova il villaggio di Le Broc, meta questa volta della “pedalata” del nostro Danilo Radaelli.

La cittadina si trova a 460 metri sul livello del mare e si caratterizza per le sue affascinanti stradine fiancheggiate da antiche case in pietra, che sono raggruppate attorno a una pittoresca piazza porticata.

Molte vestigia del passato rendono Le Broc un villaggio ricco di cultura e patrimonio. Vicino al vecchio castello, un belvedere offre uno splendido panorama sulle Alpi.

Da vedere: la chiesa di Sainte Marie Madeleine (1563), le cappelle di Sainte-Marguerite e St-Sébastien, il frantoio.

Fin dall'epoca longobarda vi operarono i monaci della potente abbazia di San Colombano di Bobbio ed al suo ricco feudo reale ed imperiale monastico, cui dipese l'abbazia di San Dalmazzo di Pedona, che gestiva ampi territori anche nelle valli del nizzardo e che nel VIII secolo a Nizza fondarono il monastero di Cimiez.


I Liguri sono i primi abitanti ad aver occupato Le Broc. Durante l'antichità, dalla seconda metà del II secolo d.C., sul territorio erano presenti postazioni militari romane

Nel 1388, durante la dedica di Nizza alla Casa Savoia, Le Broc rimase fedele al Comté de Provence. Le Broc diventò così il primo villaggio francese che i sudditi del Duca di Savoia incontrano a nord. Questa posizione di posto di frontiera garanti al comune molti privilegi.

Un villaggio pittoresco: Le Broc lascia incantati dal mormorio delle sue numerose sorgenti e fontane, i suoi uliveti, i suoi boschi di querce e pini, che rendono questo villaggio provenzale un paradiso di pace e tranquillità. E quando arriva l'estate, le terrazze delle case iniziano a fiorire mentre gli ulivi soleggiati brillano in un bellissimo verde argenteo. Il suo clima mite e piacevole fa venire voglia di fare una passeggiata.




Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium