/ Business

Business | 09 giugno 2020, 17:00

Covid e biodiversità: il Principato di Monaco firma un patto mondiale

Tutti i governi del mondo sono chiamati a conservare "i nostri preziosi ecosistemi intatti e le nostre aree selvagge, per preservare e gestire efficacemente almeno il 30% della terra e degli oceani del nostro pianeta entro il 2030

Covid e biodiversità: il Principato di Monaco firma un patto mondiale

Laurent ANSELMI, consigliere-ministro del governo per le relazioni esterne e la cooperazione, ha approvato, per Monaco, l'invito all'azione avviato da Costa Rica e Francia, nel quadro della coalizione per la difesa della natura e dell'uomo.
Questo appello evidenzia gli stretti legami tra la pandemia di COVID-19 e la perdita di biodiversità: "La rapida e devastante diffusione di COVID-19 è una tragedia le cui conseguenze su persone, economie e società dureranno per anni. Questa pandemia fornisce una prova senza precedenti e potente che la natura e l'uomo condividono lo stesso destino e sono molto più strettamente legati di quanto molti di noi abbiano realizzato.

"È pertanto necessario attuare un'efficace conservazione e ripristino della biodiversità. Queste azioni rappresentano "un passo cruciale per aiutare a prevenire future pandemie ed emergenze di salute pubblica e gettare le basi per un'economia globale sostenibile".
Pertanto, tutti i governi del mondo sono chiamati a conservare "i nostri preziosi ecosistemi intatti e le nostre aree selvagge, per preservare e gestire efficacemente almeno il 30% della terra e degli oceani del nostro pianeta entro il 2030".

Partecipando a questa iniziativa, Monaco sta rafforzando le sue azioni a favore della conservazione della biodiversità a livello internazionale, in linea con le azioni svolte sul suo territorio.

Sono coinvolti anche Colombia, Costa Rica, Svizzera, Spagna, Finlandia, Francia, Gabon, Granada, Lussemburgo, Marshall Island, Mongolia, Seychelles e Emirati Arabi.

rg

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium