Eventi - 28 giugno 2020, 08:00

Le mascherine di Nizza (Foto)

Fino al 31 agosto le cancellate della Promenade du Paillon ospitano le fotografie di Bruno Bébert che propone “100% Mask in Nice”. Un omaggio alla mascherina ed a quanti l’hanno indossata per aiutare gli altri

“100% Mask in Nice”, Place Massena

“100% Mask in Nice”, Place Massena

Ormai sono diventate un capo di abbigliamento usuale, inseparabile: alcuni le indossano sempre, altre qualche volta, altri ancora le tengono in tasca come fosse un  amuleto.

Le mascherine da quando l’epidemia è esplosa in tutta la sua tragica virulenza sono diventate inseparabili. Proprio alle mascherine il fotografo nizzardo Bruno Bébert ha dedicato una raccolta di istantanee che fanno mostra di sé lungo Place Massena e la Promenade du Paillon.

La mostra rientra  fra le manifestazioni inserite nel cartellone estivo:  Bruno Bébert, in collaborazione con la società IMS e la città di Nizza, ha realizzato la mostra "100% Mask in Nice", esposta sulle cancellate della Promenade du Paillon fino al 31 agosto 2020.

Una  mostra all’aperto che rende omaggio a coloro che hanno indossato e continuano ad indossare una mascherina in questo periodo unico per rispettare i gesti della barriera e sfidare il virus e consentire agli altri di curarsi, nutrirsi, muoversi.

In questo 2020, il mondo ha vissuto uno sconvolgimento mai immaginato prima. A Nizza, la portata della crisi sanitaria è stata rapidamente presa in considerazione: la popolazione è stata avvisata sulla necessità di una maggiore vigilanza. Questa responsabilità ha portato a una forte reattività dei cittadini, in ogni fase della pandemia.

Quando è stato fortemente raccomandato l'uso della mascherina negli spazi pubblici, molti nizzardi hanno dato libero sfogo alla loro creatività e alla loro inventiva.

Alcuni hanno confezionato mascherine  da soli, altri  hanno personalizzato  quelle distribuite dalla città di Nizza e altri ancora hanno preferito acquistarle.
Colori, motivi, creatività sono apparsi come bastioni positivi per combattere il virus.

Bruno Bébert, ha avuto l'idea di immortalare questi volti di Nizza. E’ nata così la mostra: "100% Mask in Nice" che propone una serie di 100 ritratti realizzati per le strade della città.

Incontri casuali, ognuna delle persone incrociate si è prestata con piacere, per alcuni secondi, alla sessione fotografica improvvisata. Per Bruno Bébert, l'opera fotografica e artistica che desiderava offrire alla città è una "testimonianza-tributo" per il popolo di Nizza.

In questi 100 ritratti, Bruno Bébert ha anche fotografato alcuni artisti di Nizza (Ben, Moya, Svetà, Taride).

L’obiettivo primario è quello di rendere omaggio a tutti coloro che sono stati in prima linea durante la primavera 2020: personale medico e assistenziale (medici, infermieri, personale di manutenzione dell'ospedale), vigili del fuoco, polizia, netturbini, operatori ecologici, cassieri e tanti altri.

Ne è scaturito un affresco fotografico di 18 pannelli (2m50 x 1m50) visibile all'ingresso della Promenade du Paillon in Place Masséna, proprio a lato della statua di  Apollo e alla sua maschera gigante #protégeons-nous.


Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:

SU