/ Business

Business | 05 luglio 2020, 19:00

“Air France, così non va!”

Dura presa di posizione del Sindaco di Nizza alla notizia che Air France intenderebbe chiudere le agenzie nelle città e ridurre il personale negli scali

L'aéroport de Nice-Côte d'Azur

L'aéroport de Nice-Côte d'Azur

Dura reazione da parte di Christian Estrosi alla notizia che il piano industriale di Air France prevede la chiusura delle agenzie poste nei centri città e la riduzione del personale assegnato agli scali.

Il Sindaco di Nizza e Presidente della Métropole Nice Côte d’Azur ha chiesto che la compagnia di bandiera riveda il proprio piano.

Il Sindaco di Nizza ha sottolineato che "mentre la Francia sta appena emergendo dal confinamento tutti devono utilizzare ogni energia per evitare che una grave crisi economica e sociale colpisca il Paese. Air France, invece, intende chiudere le sue agenzie nel centro della città e ridurre manodopera assegnata agli scali.

Le compagnie nazionali come Air France devono sapersi assumere tutte le proprie responsabilità per combattere la crisi e preservare posti di lavoro.

Non è accettabile che una tale decisione indebolisca l'attività turistica della città di Nizza e della Métropole Nice Côte d’Azur, che rappresenta una forte componente della nostra attività economica.

Chiedo ad Air France di spiegare come possa il territorio della Costa Azzurra assicurare la piena ripresa dei flussi turistici con una compagnia aerea leader che sta chiudendo le sue agenzie e riducendo il personale disponibile ai suoi scali”.



Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium