/ Eventi

Eventi | 03 agosto 2020, 07:00

Nizza: da oggi solo con la mascherina

Christian Estrosi ha firmato un’ordinanza che la rende obbligatoria in una vasta area cittadina. L’obbligo dalle 10 all’una di notte. La planimetria della zona interessata. La multa sarà di 35 euro

Quai des Etats Unis, foto di Ghjuvan Pasquale

Quai des Etats Unis, foto di Ghjuvan Pasquale

Tanto tuonò che piovve: da questa mattina alle ore 10 la mascherina è obbligatoria, anche all’esterno, nell’ipercentro di Nizza.

Christian Estrosi ha firmato un’ordinanza, che varrà fino al 7 agosto, con la quale sarà necessario indossare la mascherina (dalle 10 di ogni giorno all’una di notte di quello seguente) in una vasta area di Nizza che è delimitata ad Ovest da Boulevard Gambetta, ad Est dal porto e a nord dall’Avenue de Thiers e che comprende tutto il Vieux Nice. A Sud l’area comprende la Promenade des Anglais a partire da Magnan.
Si tratta di una vasta area centrale di Nizza, a forte presenza turistica, nella quale occorrerà adottare misure protettive.

La diffusione del Covid 19 è in crescita anche nell’Est francese e la paura che possa accadere quanto sta avvenendo a Barcellona ed in Catalogna ha indotto il Sindaco di Nizza ad anticipare il provvedimento che, pare, il Prefetto delle Alpi Marittime, in modo bel più generalizzato sul territorio, andrà ad adottare a fine settimana.

Per ora Nizza alza il livello di allerta e rende obbligatoria la mascherina: la città cerca così di esorcizzare la paura di un contagio che, in piena estate, potrebbe rivelarsi disastroso non solo per la popolazione, ma anche per le attività economiche con l’obiettivo fissato a fine mese quando vi sarò la partenza del Tour de France, manifestazione destinata (nelle speranze) a trasformarsi in un vero rilancio per le attività cittadine.

Sul fronte politico, al momento, al di là di qualche mugugno, pochi i distinguo anche da parte delle minoranze: l’Italia è a soli trenta chilometri, ma paiono anni luce quando si confrontano i comportamenti delle opposizioni.
Atteggiamenti irresponsabili o inviti a disattendere, qui, non sarebbero capiti ed accettati, innanzi tutto dalla popolazione e il senso dello Stato ha ben altre solide radici.

La multa per chi non indosserà la mascherina sarà, per ora, di 35 euro che aumenteranno di cento euro quando verrà trasformato in provvedimento prefettizio.

Al fondo di questo articolo la planimetria dell’area oggetto del provvedimento.


Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium