/ Business

Business | 16 settembre 2020, 08:00

La Gare de Monaco ha solo vent’anni, ma si rinnova

La stazione di Monaco Monte-Carlo è fortemente impegnata nel digitale e dell'ecosostenibilità per servire al meglio i suoi 7,5 milioni di viaggiatori

La stazione di Monaco

La stazione di Monaco

Inaugurata nel dicembre 1999, la stazione ferroviaria Monaco - Montecarlo è più che mai la porta di accesso al Principato. Stazione sotterranea coraggiosamente costruita su 13 livelli, importante collegamento della rete ferroviaria regionale, la stazione Monaco Monte-Carlo festeggia il suo 20° anniversario sviluppando servizi e attrezzature in linea con le sfide digitali ed eco-sostenibili del Principato.

La stazione di Monaco Monte-Carlo è fortemente impegnata nel digitale e dell'ecosostenibilità per servire al meglio i suoi 7,5 milioni di viaggiatori e visitatori all'anno, nonché le quattro compagnie ferroviarie che la servono. La principale porta di accesso a Monaco, la stazione si sta innovando con servizi che, per alcuni, non sono ancora disponibili nel resto del territorio monegasco.

Lo sviluppo digitale della stazione fa parte di un progetto più ampio del Principato di Monaco, denominato "Extended Monaco". La stazione contribuisce al progetto attraverso una serie di novità:

Uffici collegati per facilitare il lavoro da remoto, con accesso Wi-Fi illimitato
2 ° terminale di informazioni tattili con un'interfaccia più semplice da usare
Amazon Locker Locker, il primo armadio allestito nel Principato

Passaggio della stazione in BIM (creazione di un modello digitale della stazione)
In termini di ecosostenibilità, l'obiettivo è ridurre del 30% i costi energetici delle stazioni nei prossimi 10 anni.

L'utilizzo della tecnologia BIM (Building Information Modeling) dovrebbe ridurre l'impronta di carbonio grazie a una migliore gestione digitale delle apparecchiature.

I Led stanno ora illuminando la stazione e nei prossimi anni nuovi sistemi di ascensori sostituiranno le vecchie scale mobili e ascensori che consumano troppa energia.

Quotidianamente, gli standard di pulizia sono stati ridefiniti con l'utilizzo di prodotti più rispettosi dell'ambiente e l'installazione di contenitori per la cernita selettiva.

La stazione di Monaco Monte-Carlo è la terza stazione nella regione meridionale della Francia, in termini di flusso di passeggeri. L'attrazione turistica e gli spostamenti annuali di oltre 7,5 milioni di passeggeri, il 60% dei quali pendolari, spiegano l'entità di questi flussi. Prevalentemente italiani e francesi, i frontalieri frequentano la stazione durante la settimana e contribuiscono in modo significativo allo sviluppo economico del territorio.

La frequentazione della stazione è inoltre scandita da grandi eventi come il Gran Premio di Formula 1, il Master di tennis, partite di calcio o convegni.

Per aumentare lo spazio e soddisfare le esigenze di questi viaggiatori, SNCF Hubs & Connexions PM, il nuovo concessionario della stazione, ha allestito diversi negozi nella stazione dall'inizio del 2020, tra cui un "combi-store" e una caffetteria Starbucks. Nei prossimi anni dovrebbe aprire i battenti un nuovo concetto di ristorazione e saranno resi disponibili nuovi scafi commerciali.

Una filiale internazionale di SNCF Gares & Connexions, Hubs & Connexions ha rilevato la concessione per la stazione Monaco - Monte-Carlo il 1 ° gennaio 2020, per un periodo di 10 anni. La gestione e la manutenzione della stazione sarà effettuata dalla filiale Hubs & Connexions PM, creata appositamente per questa stazione.

Per illustrare i suoi 20 anni, la stazione di Monaco si è rivolta all'architetto e graphic designer monegasco Lola Rozewicz. Tre poster dell'artista, realizzati per l'occasione, saranno esposti sulla passerella che conduce alle banchine.

Questi manifesti sono ispirati dai fortissimi legami tra la stazione di Monaco Monte-Carlo, le ferrovie e lo sviluppo economico del territorio monegasco in tre fasi chiave: l'inizio del XX secolo, gli anni '60 e oggi.

Il principe Albert II, nel suo intervento nel corso della cerimonia per l’anniversario, ha ricordato che "la stazione di Monaco-Monte-Carlo è la principale porta di accesso al Principato per la sua posizione centrale e i suoi collegamenti. All'alba del 21 ° secolo, e dopo 20 anni di attività, la stazione di Monaco rimane oggi l'illustrazione di un nuovo concetto di stazione moderna, tecnicamente e architettonicamente innovativa. Comprende tutte le disposizioni necessarie ed essenziali per offrire agli utenti una notevole qualità del servizio a tutti i livelli.  Lo sviluppo del treno fa parte di una politica globale e ambiziosa del mio governo a favore del trasporto pubblico, dei modi sostenibili e della mobilità condivisa ".



Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium