/ Ambiente

Ambiente | 19 settembre 2020, 10:00

Raccolta straordinaria dei rifiuti abbandonati: Nizza si mobilita

In occasione della Giornata Mondiale del Clean Up, saranno dieci le associazioni a partecipare. Gli scorsi anni raccolte 6,5 tonnellate di rifiuti e 160 mila mozziconi

Raccolta straordinaria dei rifiuti abbandonati: Nizza si mobilita

Impegnata attivamente nella preservazione dell’ambiente e nella lotta contro l'inquinamento, la città di Nizza partecipa anche alla terza edizione della Giornata Mondiale del Clean Up.
Sono 180 i Paesi interessati all’evento che consiste nella raccolta straordinaria dei rifiuti abbandonati.

Una giornata che costituisce l’occasione per sottolineare la lotta che tutti devono condurre contro le inciviltà e i rifiuti che minacciano il fragile equilibrio della nostra biodiversità.

Dopo il 2018 e 2019, il Comune di Nizza continua, dunque, il suo impegno anche nell’edizione 2020 di questo evento internazionale, nel rispetto delle misure sanitarie relative al Covid-19.

Con l'aiuto dei Responsabili dell’Ambiente e della Raccolta dei rifiuti, che quotidianamente garantiscono la preservazione delle strade e degli spazi naturali, oggi, sabato 19 settembre, 10 associazioni parteciperanno alle iniziative del World Clean Up Day con l’obiettivo di raccogliere rifiuti abbandonati sul territorio cittadino.  

I sacchi sono state forniti prima dell'evento alle varie associazioni al fine di rispettare le misure sanitarie in vigore ed evitare qualsiasi assembramento. Dovranno essere riconsegnati presso lo stand della Métropole posto sulla Promenade du Paillon, dove saranno pesati.

A partire dal 2018, la Giornata Mondiale del Clean Up ha guadagnato visibilità e visto crescere le iniziative.
L'edizione 2019 ha impegnato oltre 265 mila “eco-cittadini” in Francia che hanno raccolto 660 tonnellate di rifiuti.
A Nizza, dal 2018, 82 operazioni di pulizia hanno mobilitato 4 mila partecipanti che hanno raccolto 6,5 tonnellate di rifiuti e circa 160 mila mozziconi di sigarette.




Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium