/ Politica

Politica | 24 settembre 2020, 19:00

Domenica si rinnova il Senato francese: nelle Alpi Marittime 6 liste per 5 seggi

Voteranno i “grandi elettori” per rinnovare mezzo Senato. A scadenza tutta la rappresentanza del Dipartimento delle Alpes Maritimes. Le liste e i candidati

L'emiciclo del Senato francese

L'emiciclo del Senato francese

Domenica 27 settembre in Francia verrà rinnovata metà della composizione del Senato: andranno a scadenza e quindi dovranno essere eletti tutti e cinque i senatori rappresentanti del Dipartimento delle Alpi Marittime.

Si tratta di un’elezione che non coinvolge i cittadini, ma i loro rappresentanti già eletti in vari organismi (deputati e senatori appartenenti al Dipartimento, consiglieri regionali appartenenti alla sezione dipartimentale, consiglieri dipartimentali e delegati dei consigli municipali).

Sono 6 le liste che sono state presentate in Prefettura a Nizza per un totale di 42 candidati.

Le previsioni della vigilia ipotizzano che la lista di centro destra dei Républicains, condotta dalla senatrice uscente Dominique Estrosi-Sassone, dovrebbe aggiudicarsi quattro dei cinque seggi a disposizione.

Il quinto seggio se lo giocherebbero tutti, compresi i Républicains che non hanno nascosto l’obiettivo dell’en plein.

Le altre liste che si contendono i seggi a posti a Palais Luxembourg sono

  • Pour une république des territoires (divers droite) capolista Anne Sattonnet;
  • Liste pluraliste et humaniste des Alpes-Maritimes (divers centre) capolista Henri Trompier;
  • Ensemble, vivons autrement les Alpes-Maritimes (liste d’union de la gauche) capolista Alain Michelis;
  • Une voix forte et libre pour défendre nos territoires (liste rassemblement national) capolista da Philippe Vardon;
  • Jeunesse, diversité, valeurs pour les Alpes-Maritimes (liste divers) capolista Imen Cherif.

Al fondo di questo articolo è inserito il decreto del Prefetto che riporta le liste complete.

Gli elettori chiamati ad esprimere il proprio voto, nelle Alpes-Maritimes, sono circa 2.200: domenica saranno eletti 172 nuovi senatori. Il voto è obbligatorio, gli elettori che non si recassero alle urne saranno sanzionati con un’ammenda di 100 euro.  

Il Presidente del Senato, che nella “gerarchia” del potere copre il terzo posto, è, in caso di dimissioni del Presidente della Repubblica o di vacanza della carica, quello che è chiamato a sostituirlo provvisoriamente fino alla nuova elezione.


Files:
 arrêté listes candidates senatoriales2020 (159 kB)

Beppe Tassone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium