/ Altre notizie

Altre notizie | 26 settembre 2020, 07:00

Covid 19: case di riposo riaperte ai parenti a Nizza

Dopo l’esito negativo dei tamponi. Le modalità e lo “stretto” disciplinare che le regola

Concerto dei pompieri, la scorsa primavera, in una casa di riposo a Nizza

Concerto dei pompieri, la scorsa primavera, in una casa di riposo a Nizza

Le quattro case di riposo municipali di Nizza hanno fatto registrare, dopo i tamponi cui sono stati sottoposti 210 anziani e 190 dipendenti, un tasso di positività al Covid 19 pari allo zero.

Un risultato che impone misure ancora più stringenti per assicurare la continuità e, nel contempo, consentire di riaprire le Ehpad ai parenti, così da consentire agli anziani ospiti di ricevere delle visite.

A tal proposito è stato predisposto un disciplinare che regola, in modo puntuale, i comportamenti e le condizioni per consentire l’accesso a persone esterne alle strutture.

Queste le principali linee

Visite
Ne sono consentire cinque al giorno per struttura e avvengono tutti i giorni della settimana, domeniche comprese. Per accedere è necessaria la prenotazione.

Accorgimenti dei visitatori
Prima di accedere al giardino o alla sala (in caso di maltempo o di temperature non compatibili) munita di plexiglas protettivo che separa gli ospiti dai parenti, i visitatori sono sottoposti alla misurazione della temperatura e dovranno compilare un questionario nel quale dovranno essere indicati eventuali sintoni ed anche il risultato di eventuali test effettuati.
Sarà poi obbligatorio indossare una mascherina, guanti e camici oltre ad effettuare la sanificazione delle mani con gel protettivo.

Modalità della visita
Ha la durata di mezz’ora e avviene alla presenza di personale della casa di riposo che discretamente controlla che sia rispettato il protocollo che vieta contatti fisici tra le persone.   
Al termine della visita, prima di avviare la successiva, il personale procede alla sanificazione.
Per gli ospiti in fin di vita o che, in ogni caso, non possono essere spostati, la visita dei perenti potrà avvenire nella camera, con il rispetto delle più rigide misure di sicurezza.

Personale delle Ehpad

Tutto il personale è dotato di mascherine FFP2 e di mascherine chirurgiche, di occhiali, camici, copri scarpe e cuffie.

Luoghi di sostegno e ospitalità per gli ospiti “positivi”
Il reparto di geriatria dell’Ospedale di Nizza dispone di 25 posti letto, al momento non occupati, riservati a persone anziane positive. Vi sono però problemi di funzionamento per la mancanza di personale medico ed infermieristico: il Sindaco di Nizza ha sollecitato l’Agenzia Regionale della Sanità e il Prefetto delle Alpi Marittime perché intervengano mettendo a disposizione idoneo personale per attivare concretamente il servizio.

 


Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium