/ Eventi

Eventi | 04 ottobre 2020, 08:00

Donne europee e nordamericane: la storia di una generazione di persone libere, potenti e sensuali come le Amazzoni. Una mostra al MAMAC (Foto)

Per i trent’anni del Museo, un’eccezionale esposizione: “She-bam pow pop wizz! Les Amazones du pop” aperta fino al 28 marzo 2021

“She-bam pow pop wizz! Les Amazones du pop”  al MAMAC di Nizza

“She-bam pow pop wizz! Les Amazones du pop” al MAMAC di Nizza

Si tratta della mostra evento chiamata a celebrare i 30 anni del Musée d’Art Moderne et d’Art Contemporain di Nizza.

La mostra, dal titolo “She-bam pow pop wizz! Les Amazones du pop” è aperta fino al 28 marzo 2021.

All'inizio degli anni '60, le eroine di carta escono per esplorare un mondo proibito. Si chiamano Barbarella, Jodelle, Pravda la Survireuse... Sono libere, potenti e sensuali come le Amazzoni. Nate da una cultura adolescenziale, incarnano un nuovo ideale che stimolerà una rivoluzione senza precedenti.

Oltre a queste rappresentazioni di carta, altre eroine, molto reali, partecipano all'invenzione di un nuovo linguaggio artistico - probabilmente il più popolare della seconda metà del ventesimo secolo: il POP.

Le loro opere, come i fumetti, sono piene di arcobaleni e colori vivaci. In modi differenti immaginano un mondo diverso, con forme sognanti e scommettono sulla costruzione di un mondo migliore piuttosto che sull'amnesia artificiale delle ore buie del passato. Fino al 1973, il futuro progressista sembrava realizzabile (emancipazione sessuale, diritti sociali, pacifismo, immaginazione extraterrestre), e le loro opere lo proclamarono: L'amore è tutto ciò di cui abbiamo bisogno!

Tuttavia, gli artisti sono lucidi circa gli ostacoli che diffondono questa bolla di tempo dal 1961 al 1973, soprattutto con le guerre imperialiste, le polarità geopolitiche, la frenetica corsa al consumo.

She-Bam Pow POP Wizz! Racconta, per la prima volta, la storia aperta di una generazione di donne europee e nordamericane che hanno contribuito con coraggio a realizzare un altro segmento del pop internazionale.

Per il trentesimo anniversario di MAMAC, la mostra mette in evidenza un importante asse della sua collezione - il faccia a faccia tra Nuovo Realismo e pop art - e una delle sue figure carismatiche: la franco-americana Niki de Saint Phalle. Sulla sua scia, è il contributo essenziale delle donne alla storia del pop che viene distribuito qui.

Artisti e Amazzoni: Evelyne Axell, Barbarella, Brigitte Bardot, Marion Baruch, Pauline Boty, Martine Canneel, Lourdes Castro, Judy Chicago, Chryssa, France Cristini, Christa Dichgans, Rosalyn Drexler, Giosetta Fioroni, Jane Fonda, Ruth Francken, 'Angela GARC'A, Jann Haworth, Dorothy Iannone, Jodelle, Jacqueline De Jong, Sister Corita Kent, Kiki Ko , Marilyn Monroe, Louise Nevelson, Isabel Oliver Cuevas, Yoko Ono, Ulrike Ottinger, Emma Peel, Pravda La Supervireuse, Martha Rosler, Niki De Saint Phalle, Carolee Schneemann, Marjorie Strider, Sturtevant, Hannah Wilke, May Wilson.

La mostra è riconosciuta come di interesse nazionale dal Ministero della Cultura. In quanto tale, riceve un eccezionale sostegno finanziario da parte dello Stato.

Il Musée d’Art Moderne et d’Art Contemporain si trova in  Place Yves Klein

 

 

 

Beppe Tassone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium